Serie A, Ricciardi: “Protocollo del Cts da adeguare alla situazione”

0
23

Continua a destare scalpore la gestione Coronavirus in Serie A, con Ricciardi che chiede un adeguamento del protocollo stilato dal Cts.

Serie A Ricciardi
L’opinione del consigliere del Ministro della Salute (Getty Images)

Non si arrestano le polemiche sulla Serie A e sul protocollo del Cts, con l’intervento del consigliere del Ministro della Salute, Walter Ricciardi. A scatenare i numerosi dubbi, infatti, è stata proprio la telenovela scatenata dal posticipo di Serie A tra Juventus e Napoli. Infatti sul match che doveva chiudere la terza giornata del campionato di calcio regna ancora il mistero, a causa di un protocollo non chiaro del tutto.

Così nella giornata odierna, sul tema Calcio è intervenuto Ricciardi. Il consigliere di Roberto Speranza, ha infatti affermato che si fermerebbe facendo una riflessione e rivedendo il protocollo. Infatti per Walter Ricciardi, il protocollo del Cts andrebbe adeguato alla situazione epidemica che si sta vivendo in Italia. Andiamo quindi a vedere le considerazione del consigliere del Ministro della Salute su quanto successo in Serie A.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Nuovo Dpcm, parla Conte: “Mascherine sempre, anche in casa”

Serie A, Ricciardi: “Bisogna invertire la curva dei contagi”

Serie A ricciardi
La posizione del Consigliere del Minsitro della Salute (Getty Images)

Il posticipo di Serie A tra Juventus e Napoli ha creato senza ombra di dubbio un precedente, con le due compagini che hanno agito come meglio gli conveniva. Da una parte i bianconeri sono scesi  in campo nella speranza di conquistare i tre punti senza troppi sforzi, dall’altra gli azzurri sono rimasti a casa sotto ordinanza di Asl e Regione Campania, una soluzione ben gradita dai partenopei che dovevano partire per Torino senza Insigne, Zielinski ed Elmas.

La situazione della Serie A rispecchia anche la grande incertezza che regna tra il popolo italiano. Walter Ricciardi però ha le idee chiare, con il consigliere che afferma il bisogno di invertire la curva dei contagi per allentare le restrizioni. Al contrario, se la curva torna ad impennarsi ci saranno solamente ulteriori limitazioni.

Infine durante il suo intervento alla trasmissione di Rai 3, Agorà, Ricciardi ha ricordato che il protocollo è stato stilato a maggio, quando la curva dei contagi era ben differente. Proprio per questo motivo, il consigliere afferma il bisogno di adattare il protocollo alla situazione attuale che sta vivendo la penisola.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, la Asl segnala i giocatori della Juventus: isolamento violato

L.P.

Per altre notizie di Sport, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui