Kirghizistan, premier e primo ministro scomparsi nel nulla

0
16

In Kirghizistan il premier e il primo ministro sono scomparsi nel nulla. Nessuno sa dove si trovano, frontiere chiuse per motivi di sicurezza. 

Getty Images

In Kirghizistan, dopo giorni di contestazione, arriva una notizia che potrebbe gettare la nazione nel caos. Il Presidente Sooronbai Jeenbekov il suo primo ministro Boronov risultano irreperibile, nessuna ha loro notizie ormai da molte ore. La comunicazione è arrivata dal vice segretario del Consiglio di Sicurezza attraverso una dichiarazione rilasciata a Interfax. Questi ha dichiarato che sono scomparsi e nessuno sa dove si trovano al momento, aggiunge che si è deciso di chiudere le frontiere del paese per motivi di sicurezza. Da giorni il Kirghizistan è scosso dal alcune proteste popolari dopo le elezioni che hanno visti trionfare dei partiti considerati vicini al premier. I manifestanti chiedono le dimissione di Jeenbekok e delle nuove elezioni. 

Leggi anche: Covid-19, Bruxelles corre ai ripari: chiudono bar e caffè

Russia, si da fuoco in strada augurando “Buon Compleanno” a Putin

Getty Images

La capitale della Russia San Pietroburgo è stata oggi lo scenario di un episodio folle e surreale. Un uomo anziano, che in quel momento indossava un cartello con scritto “Buon Compleanno, signor Presidente” ha deciso d’improvviso di darsi fuoco in mezzo alla strada. Oggi il presidente russo Vladimir Putin compie 69 anni. L’uomo è stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale. Diversi media del luogo riportano che abbia delle ustioni di primo e secondo grado sul 45 per cento della sua superficie corporea.  I testimoni raccontano inoltre di averlo sentito gridare più volte frasi che riguardavano il compleanno del presidente russo e un regalo destinato a lui.

Leggi anche: Covid, Trump: “Essere stato contagiato è una benedizione di Dio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui