Covid-19, in Italia solo l’1% delle vittime under 50

0
27

Solo l’1% delle vittime morte con il coronavirus in Italia sono persone con un’età al di sotto dei 50 anni: lo studio

coronavirus lockdown

Secondo uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità, sono 407 i pazienti di età inferiore ai 50 (pari all’1% del totale di 36.008) deceduti a causa del Covid-19. Nel dettaglio, 89 avevano meno di 40 anni e di questi, 14 nessuna patologia pregressa. Nello studio viene mostrato anche come nei tre mesi estivi sia aumentata ancor più l’età media dei decessi. Si è passati da 77,8 ad 81,7 anni. Se si mettono a confronto le statistiche tra marzo e maggio e poi giugno-agosto, aumentano anche i decessi di pazienti con 3 o più malattie preesistenti, in particolare fibrillazione atriale e demenza.

L’età media dei positivi al Sars-Cov-2 è 80 anni ed è più alta di oltre 25 anni rispetto a chi ha contratto l’infezione.

LEGGI ANCHE—> Covid, disabile violentata in una struttura protetta: arrestato responsabile

Covid-19, le complicanze principali

Covid19 in ospedale

L’insufficienza respiratoria risulta essere la complicanza più comune nei pazienti deceduti con l’infezione da coronavirus (94,7% dei casi), segue poi il danno renale acuto (23,2%), sovra-infezione (18,2%) ed il danno miocardico acuto (10,9%). La terapia più utilizzata in casi di ricovero fino ad ora è stata quella a base di antibiotic (86,6% dei casi), meno usata quella antivirale (57,9%), ancor più rara la terapia con corticosteroidi (43,5%). In 1138 casi (pari al 26,3%) sono state utilizzate tutte e tre le terapie. Questo è quanto riferito dall’Ansa.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, Conte: “Nostro punto di forza? Dialogo continuo con Regioni”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui