Coronavirus, studio inglese dimostra che farmaci HIV non funzionano

0
20

Uno studio inglese ha dimostrato che i farmaci contro l’HIV sono inefficaci nel combattere il coronavirus e ridurre la mortalità di questo virus. 

Getty Images

Si chiamano Lopinavir e Ritonavir e sono due farmaci nati contro l’HIV. E si sono rivelati inutili contro il coronavirus. Uno studio inglese ha infatti dimostrato come questi non siano efficaci nel ridurre la mortalità. I due farmaci erano stati scelti dagli scienziati perchè erano in grado di inibire le proteasi, degli enzimi ritenuti indispensabili per la replicazione del coronavirus. La ricerca, che è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica “Lancet”, si è svolta nel Regno Unito, ha creato un trial nazionale denominato “Revocery”, che ha coinvolto 176 ospedali allo scopo di poter testare l’efficacia di diverse terapie per sconfiggere il Covid-19.

 

Leggi anche: Coronavirus, Conte: “Nostro punto di forza? Dialogo continuo con Regioni”

Coronavirus, anche Aifa sospende utilizzo farmaci anti HIV

Getty Images

Martin Landray, docente di salute pubblica ad Oxford e co-direttore del progetto, ha dichiarato che “Il trattamento di Covid 19 con la combinazione di lopinavir e ritonavir è stata raccomandata in molti paesi, ma i risultati del nostro trial indicano che non si tratta di una terapia efficace per chi viene ospedalizzato per Covid 19. I nostri risultati preliminari erano già stati presentati il 29 giugno, e da allora l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha interrotto il braccio del suo studio Solidarity in cui venivano testati questi due medicinali, annunciando risultati preliminari in linea con i nostri”. Sulla base di questo studio anche l’Aifa, l’Associazione italiana sul farmaco, ha deciso di sospendere l’utilizzo di questi farmaci nei trattamenti contro il coronavirus.

Leggi anche: Coronavirus, Sileri avverte: “Probabili lockdown a livello locale”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui