Siria, attentato con autobomba: 15 morti e 40 feriti

0
20

E’ di 15 morti e 40 feriti il bilancio di un attento con autobomba avvenuto stamano nel nord della Siria: i dettagli dell’accaduto

Siria
Siria

Un grave attentato con autobomba si è verificato stamane nel nord della Siria. I risvolti parlano di 15 morti e 40 feriti. A riferirlo è l’Osservatorio Nazionale per i diritti umani in Siria. A quanto pare, l’esplosione sarebbe avvenuta nel centro di al Bab, tra Aleppo e la frontiera turca controllate da milizie di Ankara. Al momento non vi sono state ancora rivendicazioni. L’autobomba è esplosa vicino alla mosche al Uthman, nel centro della città, e non lontano dalla stazione terminale dei bus. Nelle prossime ore, alcuni dei 40 feriti potrebbero finire nella lista dei deceduti essendo in gravissime condizioni.

LEGGI ANCHE—> Onu, allarme inondazioni: quasi sei milioni di persone colpite

Siria, denunciato in Germania il regime di Assad per le stragi con le armi chimiche

Bashar Al-Assad

Gli avvocati delle vittime di attacchi con armi chimiche hanno denunciato lo stato siriano alla giustizia tedesca per due stragi che hanno visto morire almeno 1400 persone. La prima denuncia riguarda la strage di Ghouta che è avvenuta nel 2013, mentre la seconda riguarda Khan Shaykhun del 2017. Qualora la richiesta degli avvocati venisse accolta, Bashar al Assad e i suoi uomini potrebbero a processo a Berlino. Da Damasco negano di aver utilizzato armi chimiche contro i civili, ma un’indagine delle Nazioni Unite del 2016 conferma l’uso del sarin.

Il Sarin è un gas nervino che viene classificato come arma di distruzione di massa. Per la prima volta fu ottenuto nel 1938 da alcuni scienziati tedeschi della IG Farben. Dopo uno smodato utilizzo da parte delle principali potenze mondiali, nel 1993 le Nazioni Unite lo bandiscono. Nonostante ciò non sono mancate occasioni di utilizzo, come nel 1995 quando il gas venne utilizzato per l’attacco terroristico alla metropolitana di Tokyo da parte della setta religiosa Aum Shinrikyō.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, drammatica situazione in Israele: ospedali al collasso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui