Due bimbi di 2 e 5 anni positivi alla cocaina, indagato il padre

0
25

Due bimbi sono risultati positivi alla cocaina dopo che la madre li ha portati in ospedale e fatto iniziare le indagine. Indagato il padre. 

Getty Images

Hanno rispettivamente due e cinque anni e sono risultati positivi alla cocaina. I protagonisti di questa triste vicenda sono due bambini sottoposti a degli esami tossicologici all’ospedale pediatrico Meyer di Genova. I fatti su cui sta indagando la Procura risalgono allo scorso maggio, quando il padre dei due bimbi venne indagato per lesioni personali aggravate, abbandono di minori e violazione degli obblighi di assistenza. Da quanto si apprende, l’uomo risulta inoltre in procinto di separarsi con la moglie. È stata la donna a far iniziare le indagini quando ha deciso di portare i figli in ospedale. Dopo i dovuti accertamenti, i bimbi sono stati dimessi con una prognosi di dieci giorni anche se è stato specificato che si trovano entrambi in ottime condizioni di salute. Non è esclusa l’ipotesi che siano venuti a contatto con la cocaina in modo accidentale. Il padre è risultato positivo al test e ha dichiarato agli inquirenti di esserne un consumatore occasionale. 

Leggi anche: Bambina violentata finisce in ospedale, sospettato un parente

Roma, costringe moglie a prostituirsi per comprare droga: arrestato

A teenage girl, who claims to be a victim of sexual abuse and alleged grooming, poses in Rotherham on September 3, 2014 in Rotherham, England. South Yorkshire Police have launched an independent investigation into its handling of the Rotherham child abuse scandal and will also probe the role of public bodies and council workers. lA report claims at least 1,400 children as young as 11 were sexually abused from 1997- 2013 in Rotherham.

La moglie aveva 37 anni e da quanto si apprende dagli inquirenti, era da molto tempo vittima di maltrattamenti e abusi ma è riuscita a trovare il coraggio di denunciare soltanto dopo anni di convivenza. Il marito è un 42enne originario di Torino. Le accuse a suo carico non sono certo leggere. Avrebbe infatti obbligato la moglie a prostituirsi mantenendo il controllo del denaro che guadagnava e spendendolo in droga. È stata la donna a denunciare l’uomo. Qualche giorno fa infatti, si è recata alla stazione dei Carabinieri di Ostia Antica raccontando i presunti maltrattamenti a cui l’avrebbe sottoposta l’uomo.

Leggi anche: Fa retromarcia e uccide la figlia di 3 anni che correva

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui