Sicurezza e Immigrazione, approvato il nuovo Decreto: addio al modello Salvini

0
28

Sicurezza e Immigrazione, approvato il nuovo Decreto: addio al modello Salvini. La modifica voluta fortemente dal Pd cancella quanto ideato dal leader della Lega

Cdm
Sicurezza e Immigrazione, approvato il nuovo Decreto: addio al modello Salvini (Foto: Getty)

E’ arrivata proprio in queste ore la fumata bianca da parte del Governo sul decreto sicurezza e immigrazione. Il Consiglio dei ministri ha approvato la modifica al vecchio disegno di legge ideato da Matteo Salvini, rivedendo i provvedimenti voluti dal leader della Lega. L’iniziativa, promossa a gran voce dal Pd, porta alla riduzione delle multe alle Ong e al ritorno della protezione umanitaria.

Tra i primi commenti a caldo quello del ministro delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova: “Abbiamo messo fine alla pagine buia dei decreti in-sicurezza di Salvini ripristinando condizioni di civiltà e giustizia sociale“.

Poi aggiunge: “Quello in vigore era un disegno che gettava nell’ombra e nell’invisibilità migliaia di uomini e donne trasformati da una norma sbagliata e malvagia in clandestini e privati. Abbiamo mantenuto l’impegno preso subito dopo la nascita di questo governo e tenuto fede a principi per noi assolutamente fondanti. Abbiamo voluto dar spazio alla protezione umanitaria, ripristinando un sistema di accoglienza diffusa. Prevediamo politiche più semplici per accedere alla cittadinanza e volgiamo riaffermare i principi su cui si fonda il Codice di navigazione“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ballottaggi Comunali, tutti i nuovi sindaci eletti

Sicurezza e Immigrazione, approvato il nuovo Decreto: grosse modifiche al modello Salvini

Immigrazione
Sicurezza e Immigrazione, approvato il nuovo Decreto: addio al modello Salvini (Foto: Getty)

All’interno della seduta del Consiglio dei Ministri non si sono registrate particolari problematiche nell’approvazione del nuovo Decreto Sicurezza e Immigrazione. Come già stabilito dalla maggioranza a luglio, passano le norme che superano le sanzioni milionarie alle Ong e riformano il sistema dell’accoglienza. Viene introdotto il regime di protezione speciale, tornando ad una logica di inclusività più morbida nei confronti dei migranti.

Ha voluto commentare la decisione del Governo anche il vicesegretario del Pd, Andrea Orlando.Abbiamo cancellato la vergogna ideata da Salvini. Il Pd ripristina la civiltà e lo stato di diritto. Vogliamo garantire la sicurezza di tutti rispettando a pieno l’umanità di ognuno“.

Secondo quanto stabilito poi dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ci sono delle novità riguardo la sicurezza dei detenuti. Dare il cellulare a chi sta scontando la propria pena in carcere diventa reato, punibile con pene da 1 a 4 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Lorenzin (Pd) positiva: “E’ veramente una brutta bestia”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui