Armenia-Azerbaijan, altri bombardamenti: il bilancio sale a oltre 200 morti

0
21

Continuano gli scontri tra Armenia ed Azerbaijan. Solamente ieri, le forze armene hanno bombardato la città di Ganja. Morti saliti a oltre 200

armenia azerbaijan
Continuano gli scontri tra Armenia ed Azerbaijan: il bilancio è drammatico (Getty Images)

Una situazione sempre più delicata quella tra Armenia ed Azerbaijan. Il conflitto, in poco più di una settimana, è tornato ad essere incredibilmente violento, soprattutto nella regione del Nagorno-Karabakh. Solamente ieri, le forze armene hanno bombardato la città di Ganja, antica fortezza turca che gli azeri definiscono lo “Scudo dell’Asia”.

Il bombardamento è avvenuto come risposta all’attacco avvenuto a Stepanakert, capitale armena dell’autoproclamata Repubblica dell’Artsakh. Tra edifici completamente distrutti e sirene del coprifuoco che risuonano ogni sera, il bilancio dei morti e dei feriti sta salendo in maniera drammatica. Si parla di oltre 200 morti tra i soldati, con almeno 18 civili uccisi. Molti abitanti stanno per iniziando un nuovo esodo, prima che la situazione diventi fuori controllo. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, a Parigi massima allerta: bar chiusi, ristoranti con restrizioni

Armenia-Azerbaijan, i commenti dal Mondo: “Situazione insostenibile”

armenia azerbaijan
Sono più di 200 i soldati morti (Getty Images)

Quello che sta succedendo tra Armenia ed Azerbaijan è ormai insostenibile. I continui conflitti a fuoco tra le due compagni stanno facendo salire il bilancio dei morti e dei feriti in maniera drammatica e surreale. Si parla di più di 200 soldati uccisi, con almeno 18 civili colpiti. Sergej Lavrov, ministro degli Esteri russo che supporta l’Armenia, ha avvertito l’Azerbaijan: “Troppi civili armeni stanno morendo, adesso basta“.

Dall’altra parte, il ministro della difesa turco – in supporto dell’Azerbaijan – ha annunciato la liberazione del villaggio Jabrayl: “Dal giogo dell’occupazione armena“. Intanto, la Croce Rossa ha denunciato quanto sta accadendo, chiedendo una tregua. “Stanno venendo distrutti ospedali, case, scuole, mercati, reti idriche e telefoniche, adesso basta” le parole riportate da SkyTG24: “Sta diventando una situazione insostenibile per entrambe le parti“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, nuove restrizioni in Gran Bretagna: coprifuoco per i pub

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui