Covid, Speranza: “Valutiamo mascherine, saliranno contagi a scuola”

0
61

Covid, Speranza ha parlato delle mascherine e della scuola. Ecco le parole del Ministro della Salute dell’Italia. 

Ministro Speranza
Coronavirus, il ministro Speranza (Foto: Facebook)

Il Covid-19 non sta di certo rallentando. In Italia il virus originario di Wuhan sta continuando ad accrescere le proprie zone di influenza, facendo lievitare giorno dopo giorno i numeri dei bollettini nazionali e regionali. Per questo, inevitabilmente, la tensione sta salendo e si stanno iniziando a discutere dei nuovi e importanti provvedimenti. Alcune regioni, come la Campania di Vincenzo De Luca, ad esempio, ha già deciso l’imposizione delle mascherine anche all’aperto, continuamente. Una decisione che è stata oggetto di tante discussioni e anche di dibattiti interi alla regione, con diversi schieramenti. Sempre di più, però, si sta parlando della necessità di un ritorno a certe restrizioni della libertà personale dei cittadini italiani, per difenderli da quella che sta diventando a tutti gli effetti una seconda ondata di Covid-19.

LEGGI ANCHE —> Lazio, Zingaretti: “Mascherine obbligatorie all’aperto? Ci pensiamo”

Covid, Speranza: “Valutiamo mascherine, saliranno contagi a scuola”

A parlare della situazione è stato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ai microfoni di ANSA. Il politico ha ammesso che in seno al governo ci sono discussioni in atto sul ritorno della mascherina obbligatoria anche all’aperto. “E’ una delle ipotesi che stiamo valutando. Ci sarà un passaggio parlamentare martedì”. Si è parlato poi di un altro tema molto scottante, ovvero la scuola e la possibilità che gli istituti italiani possano diventare dei nuovi e importanti focolai. Speranza ha ribadito la volontà ferma di tenere gli istituti aperti. “Finora nelle scuole si sono registrati un migliaio di casi”, ha affermato il Ministro della Salute, “ma è del tutto evidente che ce ne saranno molti altri”. Tuttavia ha ripetuto la necessità di tenere aperte le scuole per cercare di riprendere la normale formazione dei cittadini del futuro.

LEGGI ANCHE —> Stato d’emergenza, Conte: “Proporremo proroga fino a gennaio 2021”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui