Torino, furti in casa durante il lockdown: arrestata la banda

0
40

Arrestata a Torino la banda che ha compiuto furti in casa durante il lockdown. L’operazione dei Carabinieri arriva nelle prime ore del mattino.

Torino furti casa
L’operazione dei Carabinieri di Torino (via Screenshot)

Nuova operazione dei carabinieri di Torino, che al mattino hanno arrestato una banda nota per furti in casa durante il periodo di lockdown. I malviventi agivano soprattutto di notte e non curanti della presenza dei proprietari svaligiavano case rompevano serrande, finestre e porte, o si arrampicavano ai piani superiori.

Così il Comando dei Carabinieri di Torino è riuscito a fermare la banda composta da quattro cittadini di nazionalità albanese, responsabili di furti in ben 33 abitazioni. La banda, stando a quanto riportato dalle forze dell’Ordine, agiva sprattutto nel canavese, zona dell’hinterland del capoluogo piemontese.

Dopo averli identificati, i carabinieri hanno deciso di imporre la custodia cautelare in carcere, emessa in accordo con il Gip del Tribunale di Ivrea e su richiesta della Procura. L’indagine, inoltre è partita solamente dopo che le forze dell’ordine hanno arrestato un componente del gruppo, mentre svaligiava una casa. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio l’operazione dei carabinieri nel torinese.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Reggio Calabria, incidente sulla SS106: due feriti gravi

Torino, furti in casa: i Carabinieri mettono in manette la banda

Come abbiamo anticipato, il Comando dei Carabinieri di Torino ha arrestato la banda dei furti in casa durante il lockdown, dopo aver colto in flagrante uno dei suoi componenti. A svolgere le indagini ci ha pensato la compagnia di Venaria, dopo gli accertamenti che hanno permesso di cogliere in flagrante anche gli altri tre componenti del gruppo, lo scorso 8 luglio. I tre malviventi, infatti, stavano svaligiando una casa di Valperga.

Durante tale operazione, infatti, i carabinieri trovarono nell’auto dei tre tutta la refurtiva comprendenti carte di credito ed orologi preziosi. Poi, le forze dell’ordine hanno proceduto alle perquisizioni nelle abitazioni dei tre, sequestrando una pistola scenica.

Durante la perquisizione, i carabinieri hanno sequestrato anche: arnesi da scasso, 400 euro in banconote, valori bollati, 9 orologi di lusso, 6 portafogli, monili in oro e argento, suppellettili e oggetti vari. Così, con tutte le evidenze del caso, i carabinieri hanno imputato anche altri trenta furti avvenuti nel torinese negli scorsi mesi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Omicidio Vannini, 14 anni a Ciontoli, 9 e 4 mesi ai familiari: la sentenza

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui