Palermo, sgominato gruppo criminale che spacciava droga: 11 arresti

A Palermo sono scattati gli arresti per diverse persone appartenenti a un gruppo criminale che spacciava droga in un quartiere della città. 

Getty Images

Nella giornata di oggi, le forze dell’ordine hanno arrestato undici persone a Palermo. L’accusa è quella di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Le indagini sono iniziate nel 2018 e hanno permesso agli inquirenti di scoprire un gruppo criminale che operava nel quartiere Capo della città siciliana. A capo di questa organizzazione vi era un uomo di nome Benito Miccichè. Il suo compito era quello di gestire e coordinare le varie attività della piazza di spaccio. Le indagini svolte hanno rilevato che il gruppo aveva al suo attivo diverse spacciatori e vedette ( coloro che si occupano di tenere sotto controllo la situazione e avvisare nel caso arrivi la polizia) che lavoravano nella piazza di spaccio con regolari turnazioni giornaliere. 

Leggi anche: Arezzo, sesso in cambio di droga: la rivelazione della ragazza

Toscana, contrabbandavano droga nella Regione: arrestato gruppo criminale

Getty Images

Il 17 Settembre, la Polizia di Stato della Toscana è riuscita a sgominare un’organizzazione criminale che contrabbandava droga all’interno della Regione. L’operazione ha portato al sequestro di tonnellate di cocaina e dei proventi derivanti da questa attività che si aggiravano sui diversi milioni di euro. È una delle operazione antidroga più importanti degli ultimi anni del nostro paese, ed è stata denominata “Los Blancos”. Le indagini sono state svolte dalla Direzione Centrale anticrimine della squadra mobile di Firenza. Questa si è avvalsa della collaborazione della Direzione Centrale antidroga e della Finec Olandese. Dopo la conclusione degli arresti, le forze dell’ordine del luogo hanno pubblicato una nota ufficiale in cui hanno dichiarato che “il cartello criminale era considerato tra i leader del settore ed era basato sull’opera di un gruppo di albanesi specializzati nel traffico di droga in ambito continentale”.

Leggi anche: Coronavirus, Europol: “Traffico di droga aumentato durante pandemia”