Napoli, a 10 anni si lancia nel vuoto e muore: possibile sfida social

0
50

A Napoli un bimbo di 10 anni si lancia nel vuoto e muore. La procura indaga, e spunta la pista di una possibile challenge sui social.

Napoli 10 anni
Terribile episodio di cronaca nel napoletano (Screenshot Facebook)

Una vera e propria tragedia ha colpito Napoli, dove un bambino di 10 anni ha deciso di lanciarsi nel vuoto, morendo dopo un volo di diversi metri. Il tutto è successo la scorsa notte, dove il bimbo ha deciso di lanciarsi dalla finestra di casa, senza alcun apparente motivo. Il giovanissimo ragazzino, figlio di due professionisti, potrebbe essere stato vittima dell’ennesima malsana challenge sui social.

Negli ultimi anni, infatti, ci sono state diverse sfide estreme sui social network, spesso effettuate da ragazzini appena teenager. Giunti sul posto, le forze dell’ordine hanno ritrovato un bigliettino lasciato dal ragazzino. Il contenuto del messaggio ha lasciato senza parole gli investigatori. Infatti il ragazzino chiedeva “scusa ai propri genitori” per il gesto effettuato, raccontando uno stato di paura vissuto nelle ultime ore di vita.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid-19, bambino di 8 anni positivo: è in ospedale

Napoli, a 10 anni si lancia nel vuoto e muore: l’indagine della polizia

Napoli 10 anni
L’indagine dela Polizia sulla tragica morte nel capoluogo campano (Foto: Pixabay)

Arrivata sul posto, pochi minuti dopo il decesso della giovanissime vittima, la Polizia ha subito aperto un’indagine. Infatti subito dopo il ritrovamento del corpo, la polizia ha sequestrato il cellulare del bimbo di 10 anni, per capire se c’è una terza persona dietro la morte del ragazzino. Sequestrato anche il computer del ragazzino, per controllare gli ultimi accessi e la visione di video riguardanti tale sfida social.

Ciò che orienta l’indagine verso la sfida social, è proprio il messaggio lasciato dal ragazzino ai propri genitori. Così anche la procura napoletana ha aperto l’indagine per istigazione al suicidio. Nelle prossime ore, il comando della Polizia di Napoli offrirà ulteriori dettagli sulla faccenda. Ricordiamo che la pista challenge è sempre più possibile, date le numerose sfide pericolose che circolano sui vari social. Come non ricordarsi del polverone suscitato dalla sfida della “Balena Blu” un paio di anni fa.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Scuola, concorso straordinario 2020: le modalità e le date

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui