Coronavirus, uno studio rivela: “Può causare ictus e disturbi neuropsicologici”

0
29

Uno studio condotto in collaborazione tra il dipartimento di Psicologia generale dell’Università di Padova e l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ha rivelato che il coronavirus può provocare danni permanenti al nostro organismo. 

Coronavirus cina
Coronavirus (Foto: Getty)

Da quando il mondo è venuto a conoscenza del coronavirus, si è immediatamente posto alcuni quesiti. Può questo virus provocare danni irreparabili al nostro corpo? Inizialmente, così come fino a pochi giorni fa gli esperti hanno sempre affermato che il covid-19 non può in alcun modo lasciare danni permanenti al nostro organismo.

A smentire tale tesi uno studio del dipartimento di Psicologia generale dell’Università di Padova, in collaborazione con l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>> Bomba di mortaio inesplosa, zona isolata nel cuore di Roma

Coronavirus, uno studio rivela: “Può causare ictus e disturbi neuropsicologici”

coronavirus mondo
Covid-19 (Foto: Getty)

Il coronavirus sta continuando a creare allarmismi in tutto il mondo. Sono più di 33 milioni i contagiati mentre i decessi hanno superato il milione.

Oltre alla paura della contrazione del virus, a preoccupare gli esperti sono le conseguenze che può avere questo covid-19 una volta entrato nel corpo umano.

A tal proposito, uno studio portato a termine dal dipartimento di Psicologia generale dell’Università di Padova, in collaborazione con l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ha rivelato che il coronavirus può lasciare danni permanenti al nostro organismo.

Infatti, come si evince dallo studio condotto dal professor Konstantinos Priftis del dipartimento di Psicologia generale dell’Universita’ di Padova, insieme alle psicologhe Lorella Algeri e Simonetta Spada e la fisiatra Stella Villella dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, il coronavirus può provocare danni irreparabili all’organismo umano.

Lo studio ha rivelato che il virus proveniente da Wuhan, in Cina, può provocare ictus difficolta’ linguistiche e agitazione comportamentale.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno studiato un paziente “asintomatico”. Nel momento in cui il tampone ha dato esito negativo, il paziente ha mostrato sintomi quali danni respiratori e cerebrali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Bambina di 46 giorni positiva al coronavirus: contagiati anche i genitori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui