TikTok, tribunale di Washington blocca il divieto di scaricare l’app

0

Continua a far discutere il ban di TikTok negli Usa, con un tribunale di Washington che ha deciso di bloccare il divieto di download: i dettagli

TikTok Washington
Nella capitale americana, il tribunale blocca il ban (Getty Images)

La prossima settimana entrerà in vigore il blocco imposto da Trump per TikTok, ma da Washington arriva un clamoroso ribaltone. Infatti nella giornata di ieri, un tribunale di Washington D.C. ha sospeso il divieto di scaricare l’applicazione. Così un giudice della capitale ha concessu un’ingiunzione preliminare per l’app di ByteDance.

Ma secondo quanto riportato dai media locali, l’app dovrebbe comunque smettere di funzionare per tutti gli utenti a partire dal 12 novembre. Un duro colpo per l’azienda cinese, visto che TikTok negli Usa è utilizzato da più di 100 milioni di utenti. Nelle ultime settimane, inoltre, Donald Trump sta forzando l’azienda cinese a vendere la gestione dell’app negli Usa.

Infatti inizialmente il social doveva passare nelle mani di Microsoft, ma poi Trump ha favorito nella corsa all’app, il suo amico e sostenitore Larry Ellison, proprietario di Oracle. Così l’app è pronta a passare ad Oracle e Walmart, anche se al momento la cessione sarebbe in pieno stallo. Quando ci sarà il passaggio di consegne, Oracle gestirà i dati utenti Usa, mentre a Walmart sarà affidato il settore pubblicitario.

LEGGI ANCHE >>> TikTok, il ban negli Usa slitta al 27 settembre: l’annuncio di Trump

TikTok, a Washington giudice blocca il divieto: TikTok ancora disponibile in Usa

TikTok Washington
La decisione del giudice di un tribunale nella Capitale (Pixabay)

Così Trump sta continuando a forzare la vendita di TikTok ad una multinazionale americana. ByteDance, nelle ultime settimane aveva fatto intendere di essere disposto a vendere le proprie quote americane, mettendo finalmente fine alla diatriba.

Stavolta, però, ad ostacolare la decisione del tycoon ci ha pensato il giudice Carl Nichols, della Corte distrettuale del Distretto di Columbia. Infatti il giudice ha deciso di bloccare l’azione del Governo Trump, ciò significa che l’azienda tecnologica di Los Angeles può ora operare senza interruzioni almeno fino all’udienza in tribunale. In seguito al provvedimento, anche TikTok ha ringraziato il giudice Nichols per aver letto le argomentazioni legali, mettendo così in atto l’ingiunzione.

L’app di ByteDance ha poi deciso di voler continuare il dialogo con Donald Trump, per la risoluzione di tutti i dubbi riguardanti la sicurezza. ByteDance ovviamente si riferisce all’accordo con Oracle e Walmart, che andrebbero a gestire l’app in America. La stessa decisione di Carl Nichols per TikTok, è arrivata anche per WeChat in California. Infatti un giudice californiano ha deciso di togliere il divieto di download.

POTREBBE INTERESSARTI >>> TikTok, si va verso l’accordo con Oracle: Microsoft beffata

L.P.

Per altre notizie di Tech24, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui