Verso Roma-Juve: Dzeko e CR7, da quasi amici a rivali

0
42

Questa sera all’Olimpico alle 20.45 si affronteranno Roma e Juve. Come arrivano a questo scontro le due squadre. 

CR7 superato nei guadagni
Cristiano Ronaldo (Foto: Getty)

Questa sessione di calciomercato ha visto come protagonista la telenovela “Dzeko“. Ogni anno il bomber giallorosso è accostato ad altre squadre, ma questa volta è stato molto vicino al passaggio di una rivale storica della Roma: la Juventus.

La rivalità di queste due squadre, che geograficamente sono abbastanza distanti tra loro, è sempre stata sentita. Ma si accende il 10 maggio 1981. Era la terzultima di campionato e i bianconeri erano a +1 dalla Roma. La gara tra i capitolini e i bianconeri era equilibrata come testimonia il pari finale, ma un episodio segnerà per sempre la rivalità fra le due franchigie.

Era uno scontro scudetto e la Roma voleva vincere a tutti costi: sorpasso e scudetto. Tra le file bianconere fu espulso Furino e la Juve si mette sulla difensiva. La Roma attacca e un quarto d’ora dalla fine Turone segna un gol che avrebbe potuto cambiare l’esito del campionato e della storia giallorossa.

A dirigere la gara l’arbitro Bergamo che annulla il gol per un fuorigioco “dubbio”. L’allora Presidente giallorosso Dino Viola al termine della gara commenterà: “Perdiamo la gara per una questione di centimetri”. Inizia così la rivalità tra Roma e Juventus, le due squadre che questa sera, 27 settembre, alle 20.45 si affronteranno all’Olimpico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Roma, con Allegri in panchina può arrivare l’ex Juve

Verso Roma-Juve: Dzeko e CR7, da quasi amici a rivali

Istanbul Basaksehir Roma Edin Dzeko
Edin Dzeko (Getty Images)

Il destino è beffardo e Dzeko lo sa bene. La settimana scorsa il bosniaco era a un passo dal diventare il collega di reparto del pluri pallone d’oro, Cristiano Ronaldo, mentre dopo pochi giorni lo affronterà da rivale.

Le due squadre scenderanno in campo con motivazioni diverse. Da una parte c’è la Juventus, sicura di sé che schiera il suo miglior undici titolare rivisitato dal commissario tecnico Andrea Pirlo. Il Maestro è riuscito, tenendo conto della prima di campionato, a dare un’identità a questa squadra e la prova del 9 avverrà stasera all’Olimpico.

Dall’altra parte c’è la Roma. I giallorossi vivono un momento non dei migliori della loro storia. Tra Dzeko e Fonseca non c’è intesa. I due al termine della prima frazione di gara in Europa League contro il Siviglia avevano litigato e da allora il loro rapporto è andato a scemare. Il portoghese gli ha confermato la fascia di capitano, ma sembrano quasi gesti forzati.

Fonseca è da solo un anno sulla panchina della Roma, ed il suo futuro dipenderà completamente dalla gara di stasera. L’ombra di Allegri spaventa il portoghese, mentre si avvicina Rangnick nelle vesti di direttore sportivo.

Roma-Juve non sarà solo una partita, ma sarà un esame speciale a cui sono sottoposti entrambi gli allenatori. Pirlo parte favorito, ma il verdetto finale spetta al campo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Juventus, assalto alla stella della Serie A: il piano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui