A 9 anni era già un Campione del calcio, lo riconoscete? – VIDEO

0
100

Era un fenomeno già all’età di 9 anni, ma nessuno si sarebbe mai aspettato che quel bambino capellone e così piccino, un giorno sarebbe diventato il dio del calcio.

Leo Messi (foto Facebook)

La vita riserva sempre delle sorprese, e alcuni dicono che il destino di ognuno è già scritto nelle stelle del firmamento. Alcuni ci credono, altri no, ma nel caso di oggi tutti saranno d’accordo sul fatto che questo ragazzino era un predestinato.

Come si evince dal video, anche se piccolo, aveva delle movenze palla al piede che non appartenevano ad un ragazzino della sua età. Questo era già un indizio che portava a pensare che quel bambino ne avrebbe fatta di strada.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Regina del web che da bambina era uguale a sua figlia: la riconoscete?

Fenomeno a 9 anni e oggi una vera leggenda: lo riconoscete? – VIDEO

Messi
Messi (Getty Images)

Sicuramente quel bambino di strada ne ha fatta, e pure tanta. Quel bimbo prodigio non è altro che Leo Messi, l’esa pallone d’oro che ha vestito solo una maglia, anzi due: quella del Barcellona e della Nazionale Argentina.

Messi nasce a 24 giugno 1987 a Rosario, nello stato argentino di Santa Fè. All’età di cinque anni inizia a tirare i primi calci ad un pallone e da allora il piccolo Leo non riuscì più a staccarsi da quella palla.

La sua prima squadra fu quella del Grandoli, piccola scuola di calcio della sua città destinata a coltivare i pulcini, mentre all’età di sette anni iniziò a giocare nelle giovanili del Newell’s Old Boys. Un vero fuoriclasse e una delizia vederlo giocare gia a quei tempi.

A quei tempi aveva catturato l’attenzione di molti club, fra cui il River Plate. La squadra argentina però alla fine non acquisì Messi perché Leo aveva un ritardo nello sviluppo osseo, questo dovuto ad un basso livello di ormoni della crescita.

Per poter guarire aveva bisogno di un trattamento medico molto costoso, pari a 900 dollari al mese. Tanto per la sua famiglia, così un giorno il padre decise di andare in Spagna, dove a pochi passi da Barcellona abitava un cugino di sua moglie.

Leo Messi è demoralizzato, voleva vestire la maglia del River Plate ma per lui il destino aveva riservato altro. Nel 2000, all’età di 13 anni fa un provino per il Barcellona segnando sotto gli occhi dell’allenatore delle giovanili, Rexach, ben cinque gol.

Il club rimase folgorato da questo talento cristallino e, come la leggenda narra, il club blaugrana fece firmare immediatamente un contratto su una salviettina.

Il Barcellona oltre che a firmare il giocatore, si addossò anche le spese mediche di cui aveva bisogno per guarire. Da allora il giocatore iniziò a crescere e a stupire tutti nella cantera fino al debutto in prima squadra il 16 ottobre 2004.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Bambina dagli occhi dolci, oggi è una delle donne più belle: la riconoscete?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui