Coronavirus, Napoli: gravi perdite a causa del lockdown

0
44

La città di Napoli è stata una delle più colpite dal lockdown. La città partenopea a causa del covid-19 ha perduto circa 1,3 milioni di euro.

incidente napoli (l'occhiodinapoli)
napoli (l’occhiodinapoli)

Il coronavirus da quando ha fatto la sua entrata in scena in Italia il 30 gennaio 2020, quando due coniugi cinesi, arrivati nella capitale si sono scoperti positivi al covid.

Da quel momento gli italiani hanno iniziato a cambiare leggermente le proprie abitudini. Il popolo del Bel Paese e noto per i suoi modi elargivi quali l’abitudine di salutare con stretta di mano e consueto bacio, abbracciare l’altro e così via.

Da quel momento tutto è cambiato. Distanziamento sociale, mascherina, igienizzazione delle mani, ma non solo. A marzo c’è stato il lockdown che ha stravolto le vite degli italiani e l’economia mondiale.

Tanti hanno perso il posto di lavoro e con l’arrivo dell’estate sono state poche le persone ad effettuare vacanze nel territorio italiano.

Un dato relativo alla conseguenza del lockdown in Italia è stato fornito dalla regione Campania che ha sottolineato che il comune di Napoli è stato forse il più colpito da questo isolamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Coronavirus a scuola, arrivano i chiarimenti del ministero

Coronavirus, Napoli: gravi perdite a causa del lockdown

Napoli (foto Pixabay)

Il coronavirus ha stravolto le vite delle persone e l’economia globale. Da quando il covid è entrato in scena il mercato mondiale ha visto scendere i propri profitti ritrovandosi con un bilancio in rosso.

La stessa sorte è toccata all’Italia e ai suoi comuni, tra cui la città di Napoli. La città partenopea a causa del covid-19 ha perduto circa 1,3 milioni di euro. Questa è la somma che il comune ha richiesto al Governo in base al Decreto Rilancio del 19 maggio scorso.

Il negativo del comune è dovuto alle varie manovre d’emergenza attuate dalla città di Napoli quali l’esonero del canone ai mercati che sul bilancio costa circa 255mila euro.

A questi vanno aggiunti altri 49mila per la sanificazione straordinaria Covid e altri 490 mila per il Mastio Angioino (storico castello di Napoli).

Dalla richiesta fatta al Governo in base al decreto rilancio spiccano anche 400mila per gli asili nido e 112.600 Castel dell’Ovo e Casina Pompeiana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Covid-19, bollettino 25 settembre: 1912 contagi e 20 morti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui