Genova, mascherine obbligatorie anche all’aperto: focolaio da spegnere

0
39

Il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha emanato un’ordinanza in congiuntura con il sindaco di Genova Marco Bucci: obbligo di mascherina tutto il giorno nel centro storico.

Genova

Un focolaio nel centro cittadino fa paura alle istituzioni genovesi, così il Primo Cittadino ha chiesto e ottenuto un’ordinanza che vieti di togliersi la mascherine per i vicoli della città di mare.

Distanziamento e mascherine, questi gli obblighi sanciti nell’ordinanza della Regione Liguria. La paura è dovuta ai 63 casi di persone positive al Covid19 nel centro storico di Genova nell’ultimo giorno. La città vecchia sembra essere l’epicentro del cluster di coronavirus, così il neo-rieletto governatore Toti e il sindaco Bucci hanno interpellato le autorità sanitarie e deciso di applicare la misura drastica.

Unica eccezione all’utilizzo della mascherina è per le persone che stanno consumando cibi ai tavoli dei ristoranti o nei gazebo. L’ordinanza proroga anche le misure di sicurezza previste per La Spezia fino al 27 settembre.

L’ultimo bollettino del ministero della Salute registra decine di focolai attivi in tutta Italia. In Trentino si sono registrati 25 casi, tra cui un bambino. In cinque sono sintomatici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Coronavirus in India, positivo il Ministro degli Interni

Focolai di Covid19 in tutta Italia

A Bolzano uno dei maestri della scuola materna Dolomiti è risultato positivo al coronavirus, ma nessun bambino è stato messo in quarantena. La Lombardia ha ancora 182 nuovi positivi, tra cui un bimbo di Mantova di soli quattro anni. Altri 13 alunni di una scuola d’infanzia sono stati contagiati dal Covid19.

La Regione Veneto ha registrato 119 nuovi contagi, tra cui 65 malati messi in quarantena. La causa sono stati due alunni di una scuola di Treviso, mentre una bambina di una scuola materna di Conegliano ha contratto la malattia e fatto mettere in isolamento due classi da 34 alunni.

L’Emilia-Romagna vede 56 nuovi malati, a Reggiolo una bambina delle scuole medie è risultata positiva al tampone. Lei ha causato il focolaio che ha portato all’isolamento della sua intera classe. Un’altra alunna di un plesso elementare a Reggio Emilia è stata messa in isolamento dopo il test che ha accertato la sua positività, così come una studentessa di una scuola di primo grado di Rolo e due alunne dell’istituto di Novellara.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui