Referendum 2020, ecco i primi exit poll: c’è il ‘sì’ in vantaggio 

Referendum 2020, ecco i primi exit poll che arrivano dalle varie sedi. Al momento, come da pronostici, c’è il ‘sì’ in vantaggio. Ecco i dati in tempo reale. 

Elezioni
Si torna al voto in sei regioni (via WebSource)

Chiusi ufficialmente i seggi poco fa alle 15.00, arrivano già i primi exit poll anche a proposito del Referendum relativo al taglio dei parlamentari. Secondo quanto si apprende, al momento, come prevedibile, è il “sì” ad essere in vantaggio con un 60-64%. Il “no”, invece, raggiunge appena il 36-40%. Per quanto riguarda l’affluenza provvisoria, questa è stata del 51.75%.

Potrebbe interessarti anche —-> Mes, Di Maio: “Alimenta tensioni all’interno della maggioranza”

Referendum 2020 ed elezioni regionali, gli exit poll

Per quanto riguarda invece le elezioni regionali, si fa sempre più nitido il quadro di regione in regione. In Valle D’Aosta, per esempio, è al momento la Lega Lega il primo partito con 20-24%. In Liguria c’è invece il governatore uscente Giovanni Toti del Centrodestra in pole position con 51-55%Super vittoria in vista per Luca Zaia (centrodestra) in Veneto: 72-76% per il governatore uscente.

In Toscana è in vantaggio il centrosinistra con Eugenio Giani che è al 43.5-47.5, mentre nelle Marche c’è Francesco Acquaroli del Centrodestra con 47-51% per lui. In Campania il presidente uscente Vincenzo De Luca del Censtrosinistra è al 54-58%, mentre in Puglia c’è al momento un testa a testa equilibrato  tra Raffaele Fitto (centrodestra) e Michele Emiliano (centrosinistra) con 39-43% rispettivamente.

Leggi anche —-> Recovery, Gualtieri: “Meloni e Salvini imbarazzanti, non hanno argomenti”