Covid-19, infettivologo Bassetti: “Nessun pericolo, mai più lockdown”

0
48

Covid-19, l’infettivologo Bassetti ha parlato oggi della situazione in cui versa l’Italia e del prossimo futuro nella gestione della pandemia.

Matteo Bassetti
Matteo Bassetti (photo screenshot da Instagram)

Il Covid-19 non è di certo sconfitto, anzi. La situazione relativa alla malattia di Wuhan è ancora molto complessa e critica. C’è tanto ancora da combattere e abbassare la guardia in questo momento potrebbe creare davvero molti problemi. Per questo è necessario prestare grande attenzione alla situazione è fondamentale. Perché basta veramente poco, pochissimo per creare dei focolai e riportare la situazione sull’orlo del baratro. Data la velocità e le modalità con le quali il virus cinese si propaga, infatti, diventa importante stare sempre attenti e rispettare tutte le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Della situazione e dell’imminente futuro dell’Italia ha parlato l’infettivologo Bassetti.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, Asl Foggia: “8 nuovi casi in una residenza per anziani”

Covid-19, infettivologo Bassetti: “Nessun pericolo, mai più lockdown”

Il dottor Bassetti,  direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha parlato della situazione vigente. Il dottore ha affermato che oggi come oggi, pensare ad un nuovo potenziale lockdown nell’imminente futuro è qualcosa di impossibile e impensabile.  “Arrivare a pensare solo lontanamente ad un lockdown è anacronistico”, ha affermato riflettendo sulla situazione. Il medico ha affermato quindi che le decisioni prese in passato, in particolare i lockdown visti a marzo-aprile “non avverrà mai più, oggi l’Italia non è in pericolo”. Pertanto la sua visione, condivisa da buona parte della comunità scientifica e dei politici, è che dobbiamo fare molta attenzione a tutto quello che abbiamo attorno a noi. Perquesto il dottore afferma che “Dobbiamo far sì che tutti si convincano della bontà delle misure che proponiamo, dialogare”. Insomma, attenti ma ottimisti, perché bisogna continuare a lottare per contenere e uscire da questa pagina oscura della nostra vita.

LEGGI ANCHE —> Recovery, Gualtieri: “Meloni e Salvini imbarazzanti, non hanno argomenti”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui