Alex Zanardi, il consulente dell’autista rivela: novità sull’incidente

0
45

Alex Zanardi, il consulente dell’autista rivela: novità sull’incidente. Il punto dell’impatto sarebbe stato a meno di un metro all’interno della corsia del camion

Zanardi
Alex Zanardi, il consulente dell’autista rivela: novità sull’incidente (Foto: Getty)

Continuano le indagini per ricostruire l’incidente che lo scorso 19 giugno ha coinvolto Alex Zanardi sulla statale 146 all’altezza di Pienza. Il camion che si è scontrato contro l’handbike del campione paralimpico viaggiava ad una velocità di soli 38 chilometri orari, secondo quanto stabilito dagli ultimi esami. Mattia Strangi, docente dell’università di Bologna in ricostruzione degli incidenti stradali, è stato chiamato dalla difesa di Marco Ciacci, l’autista coinvolto nello scontro, per ricostruire la dinamica del sinistro.

Era in una posizione fisiologica rispetto alle dimensioni del mezzo e rispetto all’andamento della strada, come tutti sanno piena di curve“, sottolinea Strangi.

Poi aggiunge: “Nessun dubbio sul punto d’urto: è avvenuto a poco meno di un metro, all’interno della corsia occupata dal camion“. Ora tutte le carte sono sul tavolo del procuratore Salvatore Vitello e della pm Serena Menicucci.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente Zanardi, depositata la perizia: le novità

Alex Zanardi, il consulente dell’autista rivela: novità sull’incidente

Alex Zanardi
Alex Zanardi, il consulente dell’autista rivela: novità sull’incidente (Foto: Getty)

Secondo quanto analizzato dal tecnico della difesa tutti i parametri del mezzo, che trasportava cereali, erano perfettamente a norma. Per quanto riguarda invece la dinamica dell’incidente Strangi prosegue: “Abbiamo appurato che Zanardi è uscito dalla curva e ha sterzato improvvisamente a destra, poi a sinistra e quindi è andato in controsterzo. Il campione paralimpico ha battuto sull’asfalto prima di invadere l’opposta corsia di marcia e urtare contro l’autocarro. Lo scontro è avvenuto tra la sua testa e il cerchione del mezzo pesante, con il casco dell’ex pilota di Formula 1 che si è frantumato“.

Va sottolineato come le immagini dell’incidente siano state parzialmente filmate da un videoamatore che passava di lì a bordo di una Golf decappottabile. Manca però la parte relativa all’impatto con l’autocarro.

Nessuno degli altri atleti coinvolti nella marcia di Obiettivo Tricolore è caduto, soltanto Zanardi ha sbandato” osserva Strangi. Di sicuro è stato accertato che Alex non avesse in mano il telefonino al momento dell’incidente e che entrambe le mani fossero sul manubrio.

Resta da capire cosa lo abbia costretto a correggere la traiettoria e a finire a terra prima di carambolare sulle ruote del camion.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente Zanardi, depositata la perizia: le novità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui