Coronavirus, Usa: slitta ancora riapertura scuole New York

Negli Usa, il sindaco di New York ha dichiarato che la riapertura delle scuole non avverrà prima di inizio ottobre. Un ulteriore rinvio che si aggiunge a quello di alcune settimane fa. 

Getty Images

A New York, si è deciso di rimandare ancora la riapertura delle scuole pubbliche. A darne l’annuncio è stato il sindaco Bill de Blasio che ha dichiarato che la ripresa delle lezioni, sia per le scuole medie che per i licei. La riapertura degli edifici scolastici era inizialmente prevista per il 21 settembre, dopo che in precedenza era già stato disposto un rinvio di dieci giorni. 

Leggi anche: Coronavirus, Trump sapeva tutto: l’accusa è pesante

Coronavirus, Science accusa Trump

Sempre più scienziati in America attaccano Donald Trump sulla gestione dell’emergenza sanitaria scatenata dal coronavirus. L’invettiva più illistustre delle ultime settimane, è arrivata dal premio Pulitzer Bob Woodward, diventato famoso per essere stato uno dei giornalisti a realizzare l’inchiesta Watergate. Woodward ha infatti pubblicato un libro in cui ha accusato apertamente il tycoon di aver sottovalutato il pericolo reale della pandemia, nonostante tutti i pareri che gli erano stati da numerosi esperti del mondo scientifico. E alcuni giorni fa, è stata la prestigiosa rivista scientifica americana Science ha pubblicato un editoriale, che si è apertamente schierato contro il Presidente Usa per quanto riguarda la gestione della pandemia. 

L’editoriale di Trop contro il Presidente Usa

Getty Images

L’editoriale porta la firma di H. Holde Trop che sostiene che molte affermazioni di Trump abbiano destabilizzato il mondo scientifico e ingannato la popolazione. Nell’articolo si legge infatti che “quando il presidente Usa Donald Trump ha iniziato a parlare al pubblico della malattia da coronavirus, Covid-19, a febbraio e marzo, gli scienziati sono rimasti sbalorditi dalla sua apparente mancanza di comprensione della minaccia. Abbiamo supposto che si fosse rifiutato di ascoltare i briefing della Casa Bianca o che fosse stato messo al riparo deliberatamente dalle informazioni. Ora, poiché il giornalista del ‘Washington Post’, Bob Woodward, lo ha registrato, possiamo sentire la stessa voce di Trump che diceva di aver capito esattamente che Sars-CoV-2 era mortale e si diffondeva nell’aria. Quando minimizzava il problema con il pubblico, Trump non era stato confuso o informato in modo inadeguato: ha mentito apertamente, ripetutamente, sulla scienza al popolo americano”.

Leggi anche: Coronavirus, Usa: Science accusa Trump di aver ingannato la popolazione