Omicidio Vannini, chiesti 14 anni per la famiglia Ciontoli

0
2

Omicidio Vannini, il procuratore generale ha chiesto 14 anni di reclusione per la famiglia Ciontoli: “Il loro è disegno programmato a cui tutti hanno preso parte a costo di far morire Marco”.

omicidio Vannini
Marco Vannini (Screenshot da Twitter)

14 anni di reclusione alla famiglia Ciontoli per concorso in omicidio volontario con dolo. E’ stata questa la richiesta del sostituto procuratore generale, Vincenzo Saveriano, avanzata presso la corte d’appello di Roma per l’omicidio di Marvo Vannini del 18 maggio 2015 a Ladispoli. La condanna riguarda il capofamiglia Antonio Ciontoli, la moglie Maria Pezzillo e i figli Martina e Federico.

omicidio Vannini
(Screenshot da Twitter)

Omicidio Vannini, la richiesta del procuratore

I fatti risalgono al 18 maggio del 2015. Marco si trovava a casa della fidanzata, nella vasca da bagno, quando entrò il padre che sparò un colpo d’arma da fuoco verso il ragazzo. Non fu il proiettile di per sé a uccidere il giovane, ma il gravissimo ritardo con cui il nucleo familiare chiamò i soccorso nonostante il fiume di sangue. Così oggi il procuratore ha appunto sollecitato la sua condanna.

Potrebbe interessarti anche —-> Livorno, bimbo di 4 anni muore investito da scuolabus: inutili i soccorsi

Il pg, in alternativa, ha chiesto di valutare l’ipotesi di concorso anomalo in omicidio per i figlia e la moglie del signor Ciontoli, per una pena pari a 9 anni e 4 mesi di reclusione. Perché da parte della famiglia ci sono state “una serie di menzogne, di condotte assurde e impensabili”, come si legge dalla requisitoria. L’atteggiamento, secondo il procuratore, è stato di fatto un “disegno programmato a cui tutti hanno preso parte a costo di far morire Marco”. E non finisce qui: “La Cassazione – si legge ancora sul testo – riscontra ben 11 riferimenti che dimostra un tentativo dell’intera famiglia per inquinare le prove”. 

Leggi anche —-> Milano, brutto incidente in monopattino: ragazzo in gravi condizioni

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui