Borgomanero, ritorno a scuola: “Un preside dell’altro mondo”

0
2

Ieri in quasi tutta la penisola italiana, gli studenti sono tornati dopo sei mesi fra i banchi di scuola. A Borgomanero, un preside d’eccezione ha inaugurato l’anno scolastico in modo inusuale.

ritorno a scuola
ritorno a scuola

Nella giornata di ieri circa 9 milioni di studenti di tutta Italia sono rientrati nelle scuole. Secondo molti, il ritorno tra i banchi di scuola determinerà una crescita dei nuovi casi di coronavirus.

Infatti, secondo gli esperti con la riapertura delle scuole l’indice Rt è destinato ad alzarsi dello 0,4. La situazione epidemiologica dovrà essere monitorata ancor più serratamente, dati i nuovi rischi di infezione a cui possono essere sottoposte le famiglie italiane.

In ottemperanza dovranno essere effettuati un numero maggiore di tamponi e rafforzare il sistema di tracciamento dei contatti. Questo in modo da intervenire tempestivamente e circoscrivere il prima possibile la nascita di nuovi focolai.

Potrebbe interessarti anche: Ritorno a scuola, ma non in tutte le regioni: com’è la situazione

Borgomanero, ritorno a scuola: “Un preside dell’altro mondo”

Scuola Cina
Scuola (Foto: Getty)

A Borgomanero, in provincia di Novara, in Piemonte, gli studenti sono tornati a distanza di circa sei mesi sui banchi di scuola. Ad aspettarli nell’atrio scolastico del liceo classico ed economico-sociale Don Bosco di Borgomanero il preside Giovanni Campagnoli.

Il capo d’istituto ha deciso di inaugurare l’anno scolastico in un modo abbastanza insolito. Infatti, gli studenti del liceo classico ed economico-sociale Don Bosco di Borgomanero hanno visto il loro preside vestito in tenuta spaziale.

“Un preside dell’altro mondo”, hanno commentato ironicamente quando lo hanno visto arrivare con una tuta da astronauta perché riaprire le scuole nelle condizioni attuali “è un’impresa spaziale”.

Per prepararsi al grande giorno, al ritorno fra i banchi di scuola, il preside Campagnoli ha affermato di aver acquistato un termoscanner, rilevando la temperatura a scuola e fare entrate scaglionate, ma, sottolinea il capo d’istituto, “arrivare a questa soluzione non è stato semplice”.

Potrebbe interessarti anche: Scuola, che fine fanno i vecchi banchi? Ammassati a decine nei cortili degli istituti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui