Beirut, incendio in un edificio vicino al porto: è il terzo in una settimana

0
5

A Beirut si è verificata un’esplosione in un altro edificio molto vicino alla zona del porto. Si tratta del terzo incendio in una settimana. 

Getty Images

Un incendio si è verificato nel centro di Beirut, in una zona molto vicina al porto protagonista della violenta esplosione del mese scorso, che ha ucciso più di duecento persone. A prendere fuoco è stata una struttura realizzata dall’architetto Zaha Hadid, una vera e propria celebrità nel paese morta nel 2016. Le forze dell’ordine hanno fatto sapere che al momento non si registrano morti o feriti. Un funzionario della Protezione Civile ha fatto però sapere ai giornalisti che sul rogo verrà avviata al più presto un’indagine. Le cause non sono ancora note. Si tratta però del terzo incendio in una settimana, dopo i due che hanno colpito il porto di Beirut. 

Leggi anche: Beirut, Unesco si impegna ad aiutare la città nella ricostruzione

Esplosione a Beirut, è la terza in una settimana

Getty Images

Una situazione che non aiuta psicologicamente gli abitanti della zona, ancora profondamente scossi dall’esplosione del mese scorso. A inizio agosto, 3 mila tonnellate di ammonio conservate in un magazzino del porto da oltre sei anni, causarono un esplosione che rimarrà nella storia del paese. D’altronde, con circa un quarti di milione di persone rimaste senza casa e una gestione politica della vicenda molto complessa, il governo fu costretto a dimettersi appena una settimana dopo. E tutto questo mentre il Libano continua a trovarsi dentro una crisi economica senza precedenti e di cui non si vede ancora la fine. Anche per questo, il dramma vissuti dagli abitanti di Beirut ha semplicemente fatto emergere con chiarezza un malcontento popolare nei confronti della politica che non era più gestibile.

Leggi anche: Beirut, nuovo incidente al porto: zona evacuata per incendio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui