Vaccino Covid, si studia la soluzione spray: a breve i primi test

Vaccino per il Covid, in arrivo novità. Secondo quanto riferisce la Bbc, si starebbe studiando un nuovo metodo in spray. A breve i test

vaccino covid spray
Vaccino Covid, si studia la soluzione spray (Getty Images)

Continua la ricerca per trovare il vaccino anti Covid. Numerose aziende da tutto il mondo sono al lavoro e i primi test sull’uomo sono già stati avviati ma, al momento, non c’è ancora una cura definitiva. Secondo quanto spiegato da alcuni ricercatori alla Bbc, in Gran Bretagna si sta lavorando alla somministrazione via spray nasale del vaccino.

Si tratta di una soluzione diversa, teoricamente migliore rispetto alle metodiche tradizionale. Facendo arrivare la dose ai polmoni direttamente dal naso, infatti, la risposta immunitaria dovrebbe essere maggiormente efficace. La ricerca, portata avanti dal team dell’Imperial College di Londra, utilizzerà due prototipi di vaccino: quello di Oxford-AstraZeneca e quello dell’Imperial.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Oms: “Il peggio deve arrivare. Ci sarà un nuovo boom di casi”

Vaccino Covid per via nasale: al via i test sull’uomo

Vaccino Covid spray
Attesi a breve i primi test sull’uomo (Getty Images)

Una novità decisamente interessante per quanto riguarda la ricerca di un vaccino anti Covid. In Gran Bretagna si sta pensando alla somministrazione per via nasale, e alcuni ricercatori sono già pronti con i primi test sull’uomo. All’incirca 30 volontari sani – spiega Adnkronos – riceveranno la cura sotto forma di nebulizzazione o aerosol. Chris Chiu, il ricercatore capo, ha parlato delle motivazioni alla base di questa sperimentazione. “Come sappiamo, il Covid è causato da un virus respiratorio. L’infezione avviene principalmente attraverso le cellule che rivestono naso, gola e polmoni” ha spiegato, aggiungendo che: “Bersagliando in modo diretto le vie aeree, quindi, la risposta immunitaria dovrebbe essere più efficace“.

Qualora gli esiti dei test dessero risultati positivi, si porterà avanti ulteriormente questa ricerca, aspettando un vaccino definitivo anti Covid. “In tutto il mondo ci sono gruppi che lavorano in questo senso” ha spiegato Robin Shattock, responsabile della ricerca sul vaccino dell’Imperial College: “Dubito che gli studi ci diranno qualcosa sulla risposta immunitaria nel naso, nella gola e nelle vie aeree. È possibile che qualcuno abbia già il vaccino giusto, ma che viene somministrato nella maniera sbagliata“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, Oms annuncia: “Record di casi nel mondo, mai così tanti”