Scuola, Mattarella a Vo’ Euganeo: “Sono giorni di speranza”

0
3

Il Presidente Sergio Mattarella ha inaugurato l’anno scolastico a Vo’ Euganeo sottolineando il segnale di normalità che vogliono gli italiani

Sergio Mattarella
Il Presidente della Repubblica preso di mira sui social (Getty Images)

Sergio Mattarella ha scelto Vo’ Euganeo, uno dei primi paesi simbolo della pandemia da Covid-19 in Italia, per inaugurare l’anno scolastico. Con lui anche il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina (visibilmente commossa). E il Capo dello Stato ha voluto sottolienatre la voglia di ritorno alla normalità che c’è ora in Italia: “La scuola è specchio della società, ne riflette difficoltà e aspettative. Ecco perché questi giorni, in cui le scuole riaprono e si popolano dei loro studenti e insegnanti, sono giorni di speranza”.

Non è una partenza come gli anni scorsi, il primo a saperlo è lui che sottoliena come la chiusura a fine febbraio sia staa una scelta dolorosa ma necessaria. E dal Veneto lancia un messaggio a tutti gli alunni e gli insegnanti. Ai primi chiede di essere responsabili, perchè dai comportamenti dei giovani dipende anche la salute delle persone più anziane, come i nonni. A maestri e professori invece invece ricorda quanto sia prezioso il loro lavoro, anche se ci sono problemi irrisolti per la categoria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuola, che fine fanno i vecchi banchi? Ammassati a decine nei cortili degli istituti

Scuola, Mattarella ricorda Willy Monteiro: “Un’icona di amicizia e solidarietà”

Studente, fino a due anni fa, era anche Willy Monteiro Duarte tragicamente scomparso a Colleferro. Mattarella, come tutti sconvolto dalla vicenda, l’ha definito “un’icona di amicizia e di solidarietà, che richiama i compiti educativi e formativi della scuola e dell’intera nostra comunità”. E serve il massimo impegno per combattere la violenza cieca, fisica ma anche quella sui social.

omicidio willy
Willy Monteiro è stato riconrdayo anche dal Presidente Mattarella (via Twitter)

Ora tutti si augurano che l’anno scolastico sia regolare, senza bisogno di lezioni a casa. Ma intanto il Presidente ancora una volta ha ricordato la necessità che tutta l’Italia sia dotata di banda larga perché nessuno rimanga escluso. Per questo il piano ‘Next Generation’ è un’opportunità da non perdere per rendere più moderna ed efficiente la nostra scuola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui