Papa Francesco: “Governi ascoltino le proteste dei giovani”

Papa Francesco ha invitato i governi di tutto il mondo a non trascurare le proteste dei più giovani e le loro istanze. Ha poi espresso solidarietà ai profughi dell’isola di Lesbo. 

Getty Images

I governi non si dimentichino dei giovani e delle loro proteste. Questo l’appello lanciato da Papa Francesco alla politica mondiale. Il Pontefice ha infatti affermato che “mentre esorto i dimostranti a fare presenti le loro istanze in forma pacifica senza cedere alla tentazione dell’aggressività e della violenza, faccio appello a tutti coloro che hanno responsabilità pubbliche e di governo ad ascoltare la voce dei loro concittadini e di venire incontro alle loro giuste aspirazioni, assicurando il pieno rispetto dei diritti umani e delle libertà civili”. Papa Francesco ha poi dichiarato di essere vicino a tutti i profughi dell’isola di Lesbo, costretti a una fuga disperata a causa degli incendi che hanno devastato Moria. Ha inoltre invitato le autorità greche a fare che a tutte le persone che si trovano in quel luogo sia garantita “una accoglienza umana e dignitosa a donne e uomini migranti, ai profughi, a chi cerca asilo in Europa. Esprimo solidarietà e vicinanza a tutte le vittime di queste drammatiche vicende”.

Leggi anche: Brescia, grave incidente nella notte: il bilancio è drammatico

Napoli, uccide la sorella: la motivazione shock 

Getty Images

Un dramma terribile e insensato si è consumato nella notte di oggi nel napoletano. Un ragazzi di 25 anni ha infatti ucciso la sorella inseguendola con cui uno scooter per poi speronarla. Da quanto si apprende, il motivo alla base di questo cruento omicidio risiede nel fatto che l’uomo non accettava l’omosessualità della sorella e la sua relazione con un transessuale.

Leggi anche: Muore bambino per pacemaker inserito al contrario, indagine su otto medici del Bambin Gesù