Bielorussia, 250 arresti a Minsk durante le nuove proteste contro Lukashenko

0
1

Ancora proteste contro Lukashenko a Minsk: 250 persone arrestate, la crisi in Bielorussia non accenna a chiudersi.

Proteste in Bielorussia

La polizia di Minsk ha comunicato di aver tratto in arresto 250 persone durante manifestazioni non autorizzate contro il governo di Lukashenko che stavano sventolando bandiere e striscioni anti-governativi.

Le elezioni in Bielorussia hanno aperto una crisi a causa della riconferma di Alexandr Lukashenko a capo del governo. Su Twitter sono state condivise le foto di manifestazioni pacifiche nelle strade della capitale, mentre polizia e militari in assetto antisommossa hanno fatto irruzione nei cortei.

A scatenare le tensioni anche l’arresto della leader del partito di opposizione, Maria Koleshenko. Ieri si è tenuta la cosiddetta “marcia delle donne”, migliaia di persone hanno chiesto la scarcerazione della politica ma sono state disperse dalle forze dell’ordine.

Le elezioni del 9 agosto sono state contestate dagli osservatori internazionali per la riconferma di Alexander Lukashenko nonostante le accuse di brogli. Maria Kolesnikova è una dei politici più vicina a Svetlana Tikhanovskaya, che nella competizione contro il presidente si era classificata al secondo posto. Gli scontri nella manifestazione delle donne hanno portato all’arresto di cento manifestanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Bielorussia, scomparsa un’altra dissidente: si tratta di Antonina Konovalova

Crisi in Bielorussia, interviene Putin

Svetlana Tikhanovskaya si trova in esilio forzato in Lituania, da dove ha lanciato un messaggio su Twitter rivolto ai manifestanti con cui ha chiesto alla polizia e ai militari di rivoltarsi contro il governo.

Lukashenko ha dichiarato lo stato di allerta e riunito il Consiglio di sicurezza nazionale. L’agenzia stampa Belta riporta anche l’ordine del governo di allertare le forze militari in risposta alle esercitazioni della Nato in Lituania. Il presidente si è recato a Sochi per incontrare il presidente russo Vladimir Putin. Secondo gli analisti di geopolitica, l’ingerenza russa potrebbe far rientrare in pochi giorni la crisi in Bielorussia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui