Coronavirus, Israele annuncia nuovo lockdown

A seguito del rapido incremento del numero dei casi di contagio, in Israele il governo ha deciso di di promulgare un nuovo lockdown. 

Getty Images

In Israele, a seguito del rapido aumento dei contagi da coronavirus, il Comitato Ministeriale ha disposto un nuovo lockdown per il paese. Una decisione che dovrebbe essere annunciata nella giornata di domenica. La durata di questa nuova quarantena nazionale dovrebbe essere di due settimane. I media israeliani affermano che il lockdown inizierà mercoledì. Il premier Netanyahu nel frattempo si trova a Washington, per partecipare a degli incontri che porteranno alla firma il 15 settembre di un accordo di pace tra Israele e Emirati Arabi Uniti. 

Leggi anche: Coronavirus, l’Onu shock: “15 miliardi per combattere la pandemia”

Portogallo, annunciate nuove misure restrittive

Getty Images

Anche in Portogallo sono state annunciate nuove misure restrittive allo scopo di prevenire la diffusione del coronavirus. I contagi infatti non accennano a diminuire  e nella giornata di ieri si sono registrati 646 nuovi casi, il dato più alto dallo scorso 20 Aprile. Ad essere colpiti da questa nuova ondata sono stati soprattutto i giovani, in un’età compresa tra i 20 e i 39 anni, nonostante siano quasi tutti asintomatici. Nel commentare le nuove misure restrittive intraprese dal suo governo, il premier Costa le ha giustificate spiegando che “abbiamo osservato dall’inizio di agosto un aumento sostenuto del numero di nuovi casi”. L’annuncio arriva a ridosso dell’inizio delle lezioni che porteranno circa un milioni di giovanissimi portoghesi a tornare fisicamente in aula. Al momento in Portogallo, una nazione da dieci milioni di abitanti, ha registrato 1.852 morti per coronavirus.

Leggi anche: Coronavirus, Save The Children: milioni di bambini a rischio povertà