Pontassieve, Salvini vittima di un’aggressione: “Che vergogna, la violenza no”

0
4

In visita a Pontassieve, Matteo Salvini è stato vittima di un’aggressione. Una donna, dopo avergli strappato la camicia, si è impossessata di una catenina che il leader della Lega aveva al collo

salvini aggredito
Matteo Salvini aggredito durante un comizio per le elezioni regionali (via Getty)

Una mattinata non semplice per Matteo Salvini. Nel corso del tour elettorale per le imminenti elezioni Regionali, il leader della Lega ha fatto visita a Pontassieve, comune in provincia di Firenze. Tutto nella norma, fino a quando una donna si è letteralmente avventata su di lui, strappandogli la camicia e rubandogli una catenina che aveva al collo.

La colpevole è stata immediatamente identificata: una donna di 30 anni originaria del Congo. Senza alcun precedente penale, dalla questura fanno sapere che era: “in stato di alterazione psico-fisica“.  Ora la colpevole rischia una denuncia per violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale. Sono in corso gli accertamenti da parte della Digos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Movimento 5 Stelle, lettera a Crimi per chiedere chiarimenti sul futuro

Pontassieve, Salvini: “Che vergogna, va bene tutto ma la violenza no!”

salvini aggressione
Il leader della lega ha commentato quanto accaduto (Getty Images)

Non si è fatto attendere il commento di Matteo Salvini, vittima di un’aggressione durante un comizio a Pontassieve, in provincia di Firenze. “Si possono avere idee diverse e di ogni tipo, ma la violenza non l’accetto. Non tanto per la camicia che me la ricompro, ma per il rosario che mi ha regalato un parroco” le parole riportate da Il Fatto Quotidiano: “Quella persona si dovrebbe vergognare. Da Pontassieve, però, mi porto via il ricordo di una donna che mi ha offerto un caffè, nonostante idee politiche diverse“.

Anche Simona Bonafé, esponente del Pd, ha mostrato solidarietà per quanto accaduto al leader della Lega.Condanniamo con fermezza l’aggressione ai danni di Salvini. La Toscana si è sempre contraddistinta per un dibattito politico corretto, e deve continuare a farloaggiungendo che: “Tutti devono manifestare le proprie idee liberamente, che si tratti delle stesse che abbiamo noi o no“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Scuola, il premier Conte: “Criticità superate, si riaprirà in sicurezza”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui