Omicidio Cerciello, la nuova testimonianza: aveva il tesserino da Carabiniere

La notte in cui fu ucciso, Mario Cerciello Rega aveva mostrato il tesserino da Carabiniere poco prima di essere accoltellato da Finnegan Lee Elder e Christian Natale Hjorth.

Mario Cerciello Rega

Una nuova testimonianza messa agli atti dagli avvocati nominati dalla famiglia del vicebrigadiere fa luce sulla sera dell’omicidio. Secondo alcune ricostruzioni, Cerciello non avrebbe avuto con sé né pistola, né tesserino durante l’operazione del borsello dello spacciatore Brugiatelli. Invece, le risultanze raccolte dai legali dimostrerebbero che il militare si era portato dietro almeno il documento di riconoscimento dell’Arma.

Le indagini difensive saranno messe agli atti nella prossima udienza del processo contro gli americani Finnegan Lee Elder e Christian Natale Hjorth, su cui pende l’accusa di omicidio volontario. La fonte udita dai legali di famiglia è una persona fermata e identificata da Cerciello poco prima di essere accoltellato. Il testimone si trovava nel quartiere Prati di Roma e il carabiniere si era qualificato esibendo il documento di riconoscimento che teneva nel portafoglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Omicidio Cerciello, nuovi elementi su interrogatorio Hjorth

La ricostruzione dell’omicidio di Cerciello

L’avvocato Franco Coppi ha confermato davanti ai giudici di aver individuato l’uomo che Cerciello aveva fermato poco prima delle tre di notte, quando poi fu ucciso durante la colluttazione con gli americani. Secondo i legali, questa testimonianza dovrebbe porre fine alle ombre e i sospetti sulla liceità dell’operazione condotta dal militare quella notte.

Una versione dei fatti già fornita ai giudici dal collega di Mario Cerciello Rega, Andrea Varriale, che era con lui quella notte. Durante il processo, il militare ha chiarito che poco prima della colluttazione, entrambi avevano mostrato i tesserini e si erano qualificati come Carabinieri.

La notte tra il 25 e il 26 luglio del 2019, Christian Gabriel Natale Hjorth si sarebbe scaraventato contro Varriale, mentre Finnegan Lee Elder avrebbe estratto un coltello da guerra con cui avrebbe inferto a Cerciello ben 11 coltellate