Bielorussia, scomparsa un’altra dissidente: si tratta di Antonina Konovalova

0

Dopo Maria Kolesnikova, è scomparsa un’altra dissidente, collaboratrice dell’ex candidata alle presidenziali Tikhanovskaya. La donna scomparsa è Antonina Konovalova.

Proteste Bielorussia
Bielorussia (photo Getty)

È sparita un’altra collaboratrice dell’ex candidata alle presidenziali bielorusse Svetlana Tikhanovskaya. Si tratta di Antonina Konovalova la cui scomparsa è avvenuta a Minsk, capitale della Bielorussia.

A denunciare la sua scomparsa lo staff di Tikhanovskaya, il quale ha riferito alla polizia locale di aver perso i contatti con la donna e che non si ha alcuna idea su dove possa trovarsi.

Nella giornata di ieri, si erano perse le tracce di Maria Kolesnikova, principale esponente dell’opposizione, e di due altri membri del Consiglio di coordinamento dell’opposizione.

Stando a quanto riferito dalla TV bielorussa e dall’agenzia di stampa russa Tass, nella notte tra il 7 e l’8 settembre, Kolesnikova sarebbe stata arrestata mentre tentava di raggiungere l’Ucraina.

Secondo il sito locale Tut.by, invece, Maria Kolesnikova  sarebbe stata rapita intorno alle 10 di mattina del 7 settembre in prossimità del museo di arte nazionale di Minsk.

Potrebbe interessarti anche: Bielorussia, rapita l’oppositrice Kolesnikova: “È stata spinta in un minibus”

Bielorussia, scomparsa un’altra dissidente: si tratta di Antonina Konovalova

Proteste Bielorussia
Bielorussia (photo Getty)

A parlare degli altri due membri del Consiglio di coordinamento invece è l’emittente Belarus-1 Tv, il quale afferma che Anton Rodnenkov e Ivan Kravtsov “sono scappati la scorsa notte e hanno passato il valico di frontiera alle 4 del mattino”.

Maria Kolesnikova, simbolo dell’opposizione insieme a Svetlana Tikhanovskaya, che dall’11 agosto è rifugiata in Lituania, è ora detenuta in una stazione della guardia di frontiera a Mozyr, nella regione di Gomel.

A riferirlo lo staff di Viktor Babariko, il banchiere che sarebbe dovuto candidarsi alle presidenziali prima che l’oppositore fosse arrestato.

Babariko afferme che “sono arrivate informazioni da diverse fonti anonime secondo cui Kolesnikova è detenuta e ora si trova nelle strutture della guardia di frontiera di Prudok”, nel distretto di Mozyr.

Potrebbe interessarti anche: Bielorussia, il premier Mishustin atteso a Minsk per incontrare Lukashenko

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui