Covid-19, danni permanenti ai polmoni per il 25% dei pazienti: lo studio

0
4

Il 25% dei pazienti che contraggono il Covid-19 sviluppano dei danni permanenti ai polmoni: questo è quanto emerge dallo studio condotto dall’equipé di pneumologia della casa di cura Figlie di San Camillo

Coronavirus

Un paziente su quattro che contrae il coronavirus poi sviluppa dei danni permanenti ai polmoni, in percentuale si tratta del 25%. Lo studio arriva da Cremona ed a realizzarlo è stata l’equipé di pneumologia della casa di cura Figlie di San Camillo che è guidata dal dott. Maurizio Marvisi. La ricerca è stata pubblicata negli scorsi giorni sull’International Journal of Infectious Disease che è l’organo ufficiale della società internazionale delle malattie infettive.

Per la precisione, lo studio è stato compiuto su un campione di 90 pazienti dimessi dalla casa di cura. Questi sono stati sottoposti a TAC toracica prima in fase acuta e poi dopo otto settimane. E’ emerso che, di questi, il 25% ha evidenziato una fibrosi polmonare. Ad essere maggiormente a rischio di danni permanenti sono i fumatori, le persone anziane e quelle con malattie croniche, oltre a diabetici ed ipertesi.

LEGGI ANCHE—> Scuola, si ritorna tra i banchi in alcune regioni: le nuove regole

Covid-19, cos’è la fibrosi polmonare

La fibrosi polmonare è una malattia cronica progressiva che rende i polmoni inadeguati a scambiare l’ossigeno con l’anidride carbonica e provoca difficoltà respiratorie ad ogni minimo sforzo. La fibrosi può andare incontro a complicanze quando vi sono altre malattie in ballo come l’insufficienza respiratoria, l’ipertensione polmonare secondaria, lo scompenso cardiaco destro e aumentato rischio di cancro ai polmoni. La fibrosi polmonare non è reversibile, ma vi sono terapie che possono rallentarne la progressione della malattia riducendo i sintomi e migliorando la qualità della vita. Oltre le difficoltà respiratorie, si sviluppano tosse secca ed affaticamento.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, Israele: dichiarato coprifuoco in 40 città

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui