Alessandria, ucciso e bruciato a Monferrato: arrestato il figlio

Era stato trovato senza vita in una villetta di Casale Monferrato. Adesso, dopo una giornata di interrogatori, la polizia ha arrestato il figlio dell’uomo con l’accusa di omicidio. 

Getty Images

Svolta nelle indagini sull’omicidio avvenuto in una villa di Monferrato. La polizia aveva infatti ritrovato un corpo senza vita. Immediatamente si è fatta strada l’ipotesi del delitto anche perché la scientifica ha rilevato delle tracce che hanno fatto subito emergere un’inquietante ipotesi. L’uomo infatti dopo essere stato ucciso, presentava dei segni che facevano pensare che qualcuno avesse tentato di dargli fuoco. E adesso, al termine degli interrogatori, il figlio Guglielmo Beccuti, un ragazzo di 23 anni, è stato arrestato. 

Leggi anche: Ospedale di Rivoli, reparto dedicato al medico morto di Covid

Omicidio ad Alessandria, arrestato il figlio ma il movente non è ancora chiaro

Getty Images

Sarebbe stato lui a uccidere il padre e tentare in seguito di dargli fuoco, probabilmente per cancellare ogni traccia del delitto. Il movente non è ancora stato chiarito dagli inquirenti, anche se da alcune testimonianze raccolte sembra che i due litigassero spesso. E stata la moglie a ritrovare il corpo senza vita del marito verso l’una di notte. da alcune indiscrezioni, sembra che il figlio abbia già confessato l’omicidio e che anche la moglie sia finita agli arresti. Sul caso vige ancora il massimo riserbo. Le indagini sono coordinate dalla squadra mobile di Alessandria e dal commissariato di Casale Monferrato. Il ragazzo si trova al momento detenuto nel carcere di Vercelli.

Leggi anche: Svizzera, babysitter veronese uccisa mentre difende una bambina