De Laurentiis furioso: “La UEFA è completamente da rifondare”

Aurelio De Laurentiis è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss per parlare del mercato in entrata e di quello in uscita, per poi lanciare un messaggio al veleno alla UEFA.

Calciomercato Napoli
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Il calciomercato è tornato e con esso è tornato a parlare di cessioni il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Il presidente del club partenopeo, nel corso di un intervento effettuato ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha parlato delle cessioni e degli acquisti.

Il patron azzurro ha affrontato vari temi alla che vanno dall’ultimo arrivato Victor Osimhen ai prossimi all’addio Koulibaly e Milik. De Laurentiis non ha peli sulla lingua, e lo ha dimostrato anche questa volta parlando di un campionato “falsato”.

Il produttore cinematografico ha affermato che il nostro è “un campionato falsato perché nessuno ha avuto la cultura dell’azione meditata. Non c’è stata una controffensiva nazionale che risponda alla legalità e alla logica. Si puo’ fare questo campionato o no?”.

Potrebbe interessarti anche: De Laurentiis, offesa sessista a dirigente Lega: tensione in assemblea

De Laurentiis furioso: “La UEFA è completamente da rifondare”

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Foto Getty)

Un fiume in piena che è pronto a travolgere anche i giocatori come testimoniano le sue parole su due nomi in uscita dal club partenopeo. Le vittime della sfuriata sono Milik e Koulibaly. De Laurentiis ha affermato che in futuro venderà tutti davanti ad offerte importanti.

“Quando mi avevano offerto 110 milioni di sterline”, ricorda il presidente “sono stato scorretto verso la società e i tifosi a non cedere Koulibaly”. Parole pesanti che riaprono al mercato non solo per il centrale difensivo ma anche per Milik.

“Quando ci saranno offerte importanti cederemo tutti. Viviamo in un mondo che è in disfacimento totale: io e i tifosi dobbiamo vivere alla giornata perché è quello che ci richiedono. L’unica cosa che possiamo fare è compiere del nostro meglio e cercando di vincere le nostre guerre”

Il tema calciomercato è caldissimo non solo per i nomi in uscita. De Laurentiis ai microfoni della radio ufficiale del club conferma l’interesse per il greco Papastathopulos: “Ci stiamo lavorando e stiamo vedendo il da fare. Ma il mercato in uscita è tutto una risata, parli con veri e propri ricattatori”.

Infine, il patron azzurro affronta a muso duro la UEFA esprimendo le sue perplessità sulla ripartenza della partite tra le nazionali. La domanda che si pone il produttore cinematografico è una: “Ripartono le Nazionali, va bene. Ma se un giocatore ritorna positivo?” Poi chiosa: “Partiranno le cause all’UEFA inevitabili per chiedere i danni e risarcimenti. Dovrebbero dare tutti le dimissioni, l’Uefa è completamente da rifondare”.

Potrebbe interessarti anche: De Laurentiis potrebbe vendere il Napoli: i motivi della decisione