Roma, taxista arrestato per violenza sessuale verso due passeggere 

Taxista arrestato a Roma per violenza sessuale verso due passeggere. Le vittime sono una 20enne degli Stati Uniti e una 34enne romana. Ecco cosa successe. 

Taxi
Roma, spacciava droga nel taxi (via Pixabay)

Roma, arrestato un taxista per violenze sessuali a due passeggere. Lo riporta l’Ansa. Secondo quanto si apprende, gli episodi sarebbero relativi all’aprile del 2017 e a gennaio del 2019. Le vittime, appunto due clienti, sono una ragazza statunitense e un’italiana.

taxi stalker
taxi (GettyImage)

Roma, arrestato taxista: provò ad abusare di due clienti

I Carabinieri, dopo aver accertato i fatti, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip di Roma su richiesta della Procura nei confronti del 46enne romano. Il diretto protagonista, dunque, è attualmente fermo presso la propria abitazione.

Potrebbe interessarti anche —-> Bologna, scoperta una “villa dell’inferno”: festini con cocaina e minorenni

Aveva solo 20 anni la turista proveniente dagli USA adescata dal soggetto. Fu fatta normalmente accomodare sul sedile posteriore dell’auto, poi prima iniziò a toccarla e poi tentò di stuprarla a tutti gli effetti. Fu solo la resistenza della 20enne, fortunatamente, ad evitare il peggio.

Per quanto riguarda invece la concittadina, si tratta di una 34enne romana. Questa, durante il viaggio, si è addormentò a causa dell’eccessivo alcol consumato durante una serata e l’uomo ne ha approfittò. E’ stato poi lo stesso, giorni dopo, a ricontattare la vittima per rivedersi dopo averle spiegato quanto accaduto.

Leggi anche —-> Lago di Como, trovato il corpo della 12enne scomparsa da giorni