Calendario Serie A 2020/2021, il sorteggio corre in Rete

Una modalità tutta nuova per il sorteggio del calendario della Serie A 2020/2021. Un successo che ha riunito quasi 200mila appassionati, sui dispositivi più svariati.

Calendario 20-21
Calendario Serie A 20-21 (Foto: Legaseriea.it)

Riparte il campionato e, mai come quest’anno, c’è un feroce bisogno di consumare i rituali più classici dello sport più amato nel mondo. Primo su tutti – in ordine cronologico – il sorteggio, una sorta di tacita conferma che ci sarà comunque il calcio a scandire il normale susseguirsi delle settimane. E di questi tempi non è poco.

Pochi fronzoli e molta sostanza, nessuna cerimonia in studi allestiti ad hoc ma semplicemente un’unica grande diretta divulgata senza intermediari dalla Serie A, attraverso i diversi canali social. In pieno stile Premier League. Innovativo anche il format temporale, con solo alcune giornate presentate integralmente, intermezzate da clip sui protagonisti della passata stagione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Calendario Serie A, tutte le giornate del campionato 2020/21

Calendario Serie A 2020/2021, 190 mila spettatori sulle diverse piattaforme online

Calendario Serie A
Calendario Serie A: tutte le giornate del campionato 2020/21 (Foto: Facebook)

Una sorta di caccia al tesoro conclusasi, come da prassi, con la pubblicazione del calendario completo sul sito della Serie A. Ad amplificare ulteriormente il bacino di utenza – considerato che si parla della tarda mattinata di un giorno feriale – gli stessi club. Le diverse squadre della massima serie hanno infatti rilanciato a loro volta la diretta sulle proprie pagine Facebook, raggiungendo così i tifosi su qualunque dispositivo, dagli smartphone ai tablet.

I numeri dipingono un successo dell’iniziativa: più di 80 mila gli utenti collegati attraverso Instagram, oltre 65 mila spettatori su YouTube e ancora 30 mila su Facebook. Quasi 190 mila spettatori complessivi, sfruttando l’attitudine per i diversi social network delle varie fasce di età. Un esperimento riuscito, che ha portato un pizzico di innovazione sicuramente apprezzato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Mondiali 2022 in Qatar, la FIFA ha ufficializzato il calendario: tutte le date