Trump avvisa: “Pronto a schierare la Guardia Nazionale”

0
1

Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, si è detto pronto a schierare la Guardia Nazionale per mettere fine alle proteste di questi ultimi mesi

Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha parlato delle violente proteste anti-razziste che in questi mesi stanno tenendo banco nella maggior parte degli stati Usa. “C’è bisogno di ordine nelle nostre città e per questo sono pronto a schierare la Guardia Nazionale. C’è una guerra contro le forze dell’ordine”. Poi attacca i Dem che per lui “hanno perso il controllo e sono nelle mani della sinistra radicale e della criminalità: i loro sindaci si rifiutano di incarcerare i rivoltosi”. Per il tycoon ciò che serve è “la tolleranza zero contro anarchia e violenza, serve ordine se no la democrazia muore”.

LEGGI ANCHE—> Stati Uniti, si è conclusa l’operazione Not Forgotten: liberati 39 bambini

Trump a difesa del ragazzo che ha ucciso due persone

Trump

Trump ha preso le difese anche di Kykle Rittenhouse, ragazzo di 17 anni suo sostenitore, che a Kenosha ha ucciso due persone a colpi di fucile durante gli scontri con i manifestanti anti-razzisti. “Ci sono delle indagini in corso – dice Donald – ma quando ha provato a fuggire è stato attaccato violentemente. Sarebbe stato ucciso, si è solo difeso. Andrò personalmente a Wisconsin”. Poi ricorda la proteste di Portland dove un suo supporters è stato ucciso “non con proiettili di vernice, ma veri”. Poi attacca il sindaco: “A Portland da anni c’è il caos, se il sindaco non farà pulizia, lo faremo noi per loro”.

Intanto, il governatore del Wisconsin Tony Evers, ha chiesto formalmente chiede al presidente di non andare a Kenosha“Sono preoccupato che la tua presenza rallenterà il nostro lavoro per superare le divisioni”.

LEGGI ANCHE—> Droghe sintetiche, dalla Cina arriva Bull: più di 10 morti negli ultimi mesi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui