Paul Rusesabagina arrestato per terrorismo: ispirò il film ‘Hotel Rwanda’ 

0
5

Paul Rusesabagina arrestato: il 66enne, noto per aver salvato nel 1994 oltre 100 persone dal genocidio in Rwanda, è stato fermato all’estero con l’accusa di terrorismo. Ecco cosa ha scoperto l’intelligence del rwandese.

Paul Rusesabagina

E’ stato arrestato Paul Rusesabagina, il controverso eroe che sostiene di aver salvato nel 1994 centinaia di persone dal genocidio in Rwanda. La sua storia, seppur smentita da molti superstiti di quel giorno, ha ispirato il film ‘Hotel Rwanda’ lanciato nel 2014.

Paul Rusesabagina arrestato: accuse pesantissime

L’uomo, in esilio all’estero, è stato fermato per terrorismo. Non sono noti i capi di accusa ufficiali, ma da quel che filtra il soggetto avrebbe finanziato dei gruppi terroristici. Le fazioni a cui è accostato sono l’Mrcd, overo il Movimento rwandese per il cambiamento democratico, e il Pdr-lhumure.

Potrebbe interessarti anche —-> Primo storico volo Tel Aviv-Abu Dhabi, a bordo il genero di Trump

Rusesabagina, riferisce la stampa nazionale, è nel frattempo anche il leader di una forza paramilitare, ovvero il Fronte di liberazione nazionale (Fln) sul quale pendono accuse di incursioni terroristiche e rapimenti in Rwanda. Il 66enne ora è sotto la custodia della Rwanda Investigation Bureau nella stazione di polizia Remere nella capitale Kigali.

L’uomo divenne noto quando, durante il massacro dei 100 giorni nel 1994, dice di aver salvato la vita a 1.268 tutsi nascondendoli nell’hotel Mille Colline. Molti dei sopravvissuti, tuttavia, diedero una versione differente. Rusesabagina, a loro detta, avrebbe semplicemente aiutato alcuni amici sfruttando invece la paura di altri per un tornaconto personale e chiedendo dei soldi in cambio di un riparo.

Leggi anche —-> Trump avvisa: “Pronto a schierare la Guardia Nazionale”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui