Lampedusa, sbarcano altri 500 migranti: “La situazione è insostenibile”

In Sicilia trenta gli sbarchi nella giornata di venerdì, altri otto sabato compreso l’arrivo dei 49 trasbordati dalla Lous Michel. L’appello del sindaco e del presidente della regione.

agrigento 400 migranti
Nuovi sbarchi di migranti in Sicilia (Getty Images)

Scatta l’allarme in Sicilia. Nella notte a Lampedusa è arrivato un altro barcone con a bordo circa 500 migranti. Più di 800 in sole 48 ore. “Se la mia ordinanza non fosse stata sospesa” afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, “oggi avremmo una realtà molto diversa. Ma il governo centrale dice che è sua la responsabilità. E allora perché non interviene?”

La Sicilia è stanca di essere lasciata sola, e non desidera più accogliere un così ingente numero di migranti a distanza ravvicinata. Ogni giorno centinaia di migranti sbarcano sull’isola e dunque, da qui l’appello del presidente che chiede aiuto al governo centrale.

Potrebbe interessarti anche: Francia, vignetta razzista sulla deputata: bufera su una rivista

Lampedusa, sbarcano altri 500 migranti: “Perché non interviene il Governo?”

migranti naufragio mediterraneo
Migranti, nuovo caso in Sicilia (archivio Getty Images)

Nella notte a Lampedusa sono arrivati altri 500 migranti. Il barcone su cui erano a bordo, rischiava di capovolgersi a causa del forte vento di scirocco ma fondamentali sono stati i soccorsi delle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza, che hanno scortato l’imbarcazione in porto.

Il maxisbarco della notte sull’isola, a cui va ad aggiungersi l’altro sbarco di 450 migranti, ha fatto scattare una nuova emergenza. Il presidente della regione è stufo, ed insieme a lui si è scatenata la protesta di un gruppo di abitanti guidati dall’ex senatrice della Lega Angela Maraventano.

Il gruppo di cittadini guidati dall’ex senatrice hanno provato in tutti i modi ad impedire il passaggio delle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza che trasportavano i migranti.

“Siamo stanchi di questa situazione”, ha tuonato la Maraventano. “I migranti vanno rimpatriati immediatamente. Impediremo con tutte le nostre forze di farli passare”.

Anche il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, ha espresso le sue preoccupazioni affermando che “la situazione è ormai diventata insostenibile”.

Potrebbe interessarti anche: Covid-19, positivi mordono i medici e scappano: caos a Roma