Scuole, stanno per saltare i corsi di recupero: le ultime 

Scuole, ancora problemi. In attesa di un’organizzazione ancora lontana malgrado la data ravvicinata, nel frattempo saltano anche i corsi di recupero per gli alunni attesi in aula il 1 settembre. Ecco cosa sta succedendo. 

Covid
Scuole (Pixabay)

Stanno per saltare i corsi di recupero nelle scuole italiane. Manca ancora l’ufficialità effettiva, ma la notizia, come assicura Il Messaggero di oggi, è praticamente certa. Alla base del dietrofront, per l’appuntamento in teoria atteso dal 1 settembre, ci sono le problematiche relative all’emergenza Covid-19 ma non solo.

scuole
(Getty Images)

Scuole, nuovi problemi: saltano i corsi di recupero?

Oltre agli istituti quasi del tutto impreparati di fronte alla nuova organizzazione, infatti, ci sarebbe anche un problema di natura economica alla base. Perché per i docenti, a differenza degli anni precedenti, questa volta non sarebbe prevista nessuna retribuzione extra.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, Oms: “Nuovi contagi tra stadi, discoteche e luoghi di culto”

Per quest’anno scolastico i docenti svolgerebbero nient’altro che “attività ordinaria”, come è stato comunicato dal ministero dell’istruzione con una circolare inviata a tutte le scuole. Il tutto poi si aggiunge a istituto ancora in piena programmazione, senza le note aule aggiuntive e in attesa dei nuovi banchi monoposto

A essere penalizzati, ancora una volta, sono nuovamente gli alunni, i quali, dopo i mesi persi da marzo in poi durante il lockdown, ora si ritrovano senza corsi di recupero. Ecco perché molte scuole stanno valutando di riproporli ma ad annata in corso, dunque dopo il 14 settembre quando il nuovo anno dovrebbe iniziare.

Ma anche a tal proposito non ci sono moltissime garanzie: malgrado l’ufficialità del ministro Lucia Azzolina, la maggior parte è ancora in altissimo mare. Ecco perché un posticipo, in fondo, non sarebbe poi così sorprendente. Già la Campania, per esempio, è pronta a chiedere il rinvio per ottobre.

Leggi anche —-> Covid-19, Francia registra 7393 casi. Macron: “Non escluso lockdown”