Tragedia in montagna, 28enne precipita a Madesimo

Ennesima tragedia in montagna per un’estate caratterizzata da molto incidenti. L’ultimo, mortale, sulle vette in provincia di Sondrio

Elisoccorso
Tragedia in montagna, morto un 28enne a Madesimo (archivio Pixabay)

Nuova tragedia in montagna, questa volta in provincia di Sondrio. A perdere la vita un 28enne della zona, molto conosciuto in paese e che era anche pratico delle strade che gli sono costate la vita. Giacomo Gallegioni è precipitato in un burrone nel corso di una camminata nella zona del Lago Nero (località Montespluga), sopra Madesimo.

Giacomo, originario di Chiavenna, era salito in quota con il padre ma poi aveva deciso di proseguire fino alla cima del Pizzo Spadolazzo. Secondo i programmi, avrebbero dovuto rivedersi più tardi in un rifugio lì vicino, ma all’ora dell’appuntamento il ragazzo non si è presentato.

Il padre ha aspettato, conoscendo il suo amore per la montagna, ma poi ha provato a chiamarlo. Il cellulare ha continuato a siuobare a vuoto e così attorno alle 14 ha dato l’allarme. Dopo la chiamata ai soccorsi si sono attivare le squadre della Guardia di finanza di Madesimo, il Soccorso Alpino e i Vigili del fuoco, con l’equipe medica del 118.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valle d’Aosta, tragico incidente in montagna: due morti

Incidente in montagna, il corpo recuperato grazie all’elicottero

Qualche ora di ricerca e poi la tragica scoperta. Il corpo del giovane stato recuperato dai volontari del Soccorso Alpino quando ormai non c’era più nulla da fare. Per cause ancora da accertare, è precipitato in un dirupo nei pressi del rifugio Bertacchi ed è lì che lo hanno trovato.

Elisoccorso
Elisoccorso in aziokne a Madesimo (archivio Pixabay)

Il corpo è stato avvistato soltanto grazie ad un elicottero che nel frattempo era arrivato da Linate, 150 più sotto rispetto al sentiero che stava percorrendo. Dopo le operazioni di recupero con il verricello, è stato portato in obitorio a Chiavenna e rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’autopsia chiarirà se possa essersi trattato di una tragica fatalità oppure di un malore, ma intanto tutta Chiavenna lo piange.