Coronavirus, l’Ungheria chiude i confini dal 1 settembre 

0
3

Coronavirus, l’Ungheria si rintana in vista dell’autunno. Il Governo nazionale ha infatti annunciato la chiusura delle frontiere in vista della fine dell’estate. 

Coronavirus, l’Ungheria ora corre ai ripari. Perché dal 1 settembre, al fine di ridurre la diffusione del Covid-19, il Paese tornerà a chiudere le frontiere come già accaduto nei mesi precedenti. La decisione, ufficializzata direttamente dal Governo nazionale, è stata ritenuta inevitabile dopo le impennate degli ultimi giorni.

Coronavirus Ricovero
(Foto: Getty)

Coronavirus, l’Ungheria corre ai ripari

“Nessun cittadino straniero potrà entrare nel Paese dal giorno indicato, salvo qualche eccezione che preciseremo nei prossimi giorni”, ha riferito il vice-premier Gergely Gulyas. La preoccupazione nasche anche in vista dell’autunno che esporrà inevitabilmente l’intera popolazione europea.

Potrebbe interessarti anche —-> Francia, emergenza Coronavirus: il Paese riscopre la paura

Per quanto riguarda invece i cittadini che rientreranno dall’estero, questi dovranno presentare almeno due test negativi se non vorranno restare in quarantena per due settimane in alternativa. Gulyas ha inoltre evidenziato che l’aumento dei contagi è relativo ai viaggi all’estero e dai tanti turisti giunti sul territorio in questi mesi estivi.

In ogni caso, nonostante tutte queste giuste precauzioni, la situazione resta comunque piuttosto contenuta. I casi totali sono infatti 5.511, con un bilancio di deceduti di ‘appena’ 614. Nulla in confronto con quanto attraversato in Italia e nei principali Paesi europei. La sensazione è che l’Ungheria farà da apripista a tante altre nazioni che presto anche chiuderanno.

Leggi anche —-> Coronavirus, vaccino russo: via a sperimentazione su larga scala

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui