Roma, arrestato pedofilo giardiniere: le condizioni della bambina di 9 anni

A Santa Severa, unica frazione di Santa Marinella in provincia di Roma, è stato arrestato un pedofilo giardiniere. L’uomo aveva provato a violentare una bambina di 9 anni.

Pedofilo giardiniere Santa Severa
(universomamma.it)

È successo a Santa Severa, unica frazione di Santa Marinella in provincia di Roma. Un uomo di 48 anni ha tentato di violentare una bambina di 9 anni. La piccola era in vacanza con i suoi genitori.

Con falso buonismo l’uomo 48enne avrebbe avvicinato la bambina con la frase: “Quanto sei cresciuta”. Apparentemente innocente come affermazione, ma se pronunciata questa da uno già condannato in passato per violenze sessuali su minori, assume un valore totalmente diverso.

Con questa frase, dunque, il pedofilo che lavorava come giardiniere nella frazione di Santa Severa, è stato arrestato nei giorni scorsi. Le accuse nei suoi confronti sono di violenza sessuale aggravata.

Potrebbe interessarti anche: Venezia, violenza sessuale in un negozio: la testimonianza della ragazza

Roma, arrestato pedofilo giardiniere: le condizioni della bambina di 9 anni

Roma, arrestato pedofilo giardiniere: le condizioni della bambina di 9 anni

Il 48enne ha avvicinato con l’inganno una bambina di soli 9 anni in vacanza con i suoi genitori nella villetta ubicata affianco a quella dove esercitava il lavoro di giardiniere.

L’uomo il giorno dell’accaduto non sarebbe dovuto essere da soli, ma per qualche motivo i suoi colleghi non erano presenti. Approfittando della solitudine, con la scusa di uscire a buttare il pattume ha avvicinato la piccola.

Dopo averle detto “quanto sei cresciuta”, l’uomo le ha messo una mano sulla coscia provando in tutti i modi di attirarla a sé per abusare di lei. La piccola dopo essere riuscita a divincolarsi dell’orco, è rientrata in casa, dove ha detto subito alla madre ciò che era accaduto.

Come scrive Il Corriere della Sera, non è escluso che l’uomo avesse già adocchiato la ragazzina nei mesi passati. E che dunque avesse messo in piedi un piano per avvicinarla durante la sua permanenza nella villetta affittata con la sua famiglia.

Il 48enne dopo essere stato arrestato dai carabinieri è stato trasportato in carcere, al Regina Coeli.

Potrebbe interessarti anche: Violenza sulle donne, la Commissione del Senato avvia un’indagine