Scuola, virologo: “Con 37.1 non si dovrebbe andare in classe”

Scuola, virologo ha detto la sua sull’imminente ripresa sostenendo delle regole davvero molto rigide per quanto concerne il controllo della temperatura corporea. 

scuola Amato
L’assessore del Lazio ha le idee chiare (Pixabay)

Il Covid-19 continua a non fermarsi. La malattia originaria di Wuhan non sta rallentando, soprattutto in Italia, dove i casi continuano a crescere in maniera decisiva. Questo ovviamente sta facendo preoccupare e non poco la maggioranza dei genitori, che a breve dovranno rimandare i propri figli a scuola. In molti preferirebbero evitare questa cosa, sperando per una decisione all’ultimo minuto di riprendere l’attività scolastica tramite lezioni online. Eppure pare che il governo abbia deciso per il 14 settembre e non voglia assolutamente fare passi indietro. Questa presa di posizione, però, sta anche mettendo un po’ in apprensione i virologi e gli esperti nel campo delle malattie infettive. Il Covid-19 è un nemico temibile, sottovalutarlo potrebbe costare molto caro, a tutti.

LEGGI ANCHE —> Covid-19, il bollettino del 26 agosto: 1367 contagi

Scuola, virologo: “Con 37.1 non si dovrebbe andare in classe”

Ad esaminare la situazione è stato il noto virologo Andrea Crisanti, che ha parlato ai microfoni de Il Messaggero. L’uomo ha sostenuto che inevitabilmente i rischi di una riapertura delle scuole sono alti, soprattutto se si tenderà a non essere incredibilmente scrupolosi. L’esperto, in particolare, ha affermato che con una temperatura di 37,1 gradi un bambino o un ragazzo non dovrebbe andare a scuola. Questo perché “spesso i giovani sono asintomatici”. Quindi anche la più piccola viariazione di temperatura potrebbe rivelarci tantissimo. Inoltre il virologo Crisanti ha anche sostenuto che sarebbe necessario che le scuole possedessero sistemi automatizzati. Dei macchinari “automatici per verificare il corretto utilizzo della mascherina”, oltre che della temperatura corporea dell’alunno. Insomma, servirà un’attenzione mai vista prima nel mondo della scuola.

LEGGI ANCHE —> Playstation Plus, i giochi gratis di settembre sono stati annunciati