Covid, direttore Spallanzani: “Vaccino pronto solo nel 2021”

Covid, bisognerà resistere altri sei mesi prima del vaccino definitivo. Lo assicura Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’istituto Spallanzani. Ecco a che punto è la sperimentazione attuale. 

Coronavirus USA
(Foto: Getty)

Altri sei mesi di battaglia, poi, in un caso o nell’altro, la soluzione anti-Covid dovrebbe venir fuori. E’ questo quanto riferito da Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’istituto Spallanzani, intervistato oggi da Il Messaggero.

Morti Covid Usa
 (Foto: Getty)

Covid, vaccino pronto solo nel 2021

Dichiarazioni importanti, le quali arrivano all’indomani della sperimentazione del vaccino italiano somministrato a una donna positiva proprio nella clinica capitolina. “Nei prossimi tre mesi inizieremo ad avere risposte sull’efficacia del vaccino che abbiamo iniziato a sperimentare”, ha riferito il docente.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid-19, l’infettivologo: “Rischio 4.000 casi al giorno, cruciali i prossimi giorni” 

Siamo dunque nella fase 1 della sperimentazione. La quale ha un compito ben preciso: “Servirà a capire la risposta dei volontari: se questi svilupperanno anticorpi e se svilupperanno l’immunità cellulare e umorale. Nella fase 1 la valutazione verrà fatta otto volte nelle 24 settimane necessarie”. 

Ma una cosa è certa: l’Italia è in corsa è ciò è fondamentale secondo il direttore. “Avere un faccino italiano ci renderebbe infatti autonomi, lo potremmo produrre senza condizionamenti e senza dipendere da altre nazioni”, evidenzia il professore.

Tuttavia servirà tempo prima della soluzione definitiva. E ciò vale per qualsiasi team scientifico del mondo. Ed è proprio per questo che il dottor Ippolito diffida dalle soluzioni russe e cinesi: “Vaccini su vasta scala potrebbero essere pronti per il primo trimestre del 2021. Ma lasciamo perdere ciò che dice Putin o riferisce la Cina. Saltare fasi necessarie per i vari test è pericoloso”.

Leggi anche —-> Coronavirus, Briatore positivo e ricoverato al San Raffaele: condizioni serie