Coronavirus, Bali: stop ai turisti stranieri fino a fine anno

Bali rivede la chiusura al turismo estero. Inizialmente lo stop sarebbe dovuto finire a settembre ma la situazione Coronavirus ha portato au un prolungamento del blocco.

coronavirus bali
(Pixabay)

La perla dell’Indonesia, Bali, costretta a posticipare la riapertura dei suoi confini al turismo internazionale. Il motivo è presto detto, la volontà di provare a contenere la diffusione del coronavirus, di nuovo in crescita in concomitanza delle vacanze estive. Bali ha riaperto al turismo interno alla fine dello scorso mese, con i primi visitatori dall’estero che avrebbero dovuto poter tornare ad ammirare le sue bellezze naturali e artistiche a partire da questo settembre.

La situazione internazionale tuttavia ha suggerito una dose maggiore di prudenza, le autorità hanno così deciso di chiudere le porte ai turisti provenienti dall’estero fino alla fine del 2020.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giappone, preoccupa il turismo: a luglio 99,9% di visitatori in meno

Coronavirus, Bali: porte chiuse ai turisti esteri fino a fine 2020

coronavirus bali
(Pixabay)

A rendere noto il prolungamento della misura restrittiva per i turisti internazionali è stato il governatore della provincia, Wayan Koster. La decisione, ha spiegato il governatore, è in linea con le scelte fatte dal governo centrale, che ha proibito ai suoi cittadini di lasciare il Paese fino alla fine dell’anno. La riapertura, inizialmente prevista per l’11 di settembre, sarà dunque posticipata al 2021.

La volontà del governo guidato dal presidente Joko Widodo, ha proseguito Koster, è quella di supportare con ogni mezzo il settore turistico, fondamentale per l’economia indonesiana. Tuttavia occorre pazienza, e soprattutto preparazione. La linea è quella di riaprire le attività dell’isola quanto prima, ma facendo attenzione e – soprattutto – essendo certi di farsi trovar preparati in caso la situazione dovesse aggravarsi. Un malagestione avrebbe inevitabilmente “un grosso impatto sull’immagine dell’Indonesia agli occhi del mondo.”

Si continua intanto a lavorare sul turismo interno, incentivandolo in diversi modi. Il turismo rappresenta l’80% dell’economia di Bali, ed ad oggi sono già 2500 le persone impiegate nel settore che hanno perso il lavoro, mentre più di 73.000 sono state costrette a prendere un congedo non retribuito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, calo del turismo in Italia: 8 milioni di stranieri in meno