Ilary Blasi e Francesco Totti a Gente: “Mercificazione di una 13enne”

Ilary Blasi e Francesco Totti rispondono al direttore di Gente. Qualche giorno fa, il settimanale ha messo in copertina una foto ritraente il lato b della figlia 13enne Chanel

ilary blasi francesco totti gente
Ilary Blasi e Francesco Totti hanno risposto al direttore del settimanale Gente (Getty Images)

Una vicenda che sta facendo parecchio discutere. Qualche giorno fa, il settimanale Gente ha deciso di mettere in copertina una foto ritraente Francesco Totti e la figlia Chanel. Tutto normale, se non fosse che in primo piano ci fosse il lato B della 13enne.

Il caso ha scatenato un clamore mediatico non da poco. Addirittura – riporta IlSecoloXIX – c’è chi insinuava che l’ex capitano della Roma, insieme alla moglie Ilary Blasi, avesse acconsentito alla pubblicazione dello scatto. Nella giornata di ieri, tramite il proprio profilo social, Ilary Blasi ha risposto in maniera diretta al direttore di Gente.Volevo ringraziare il direttore Monica Mosca, quanta sensibilità nel mostrare il lato B di mia figlia 13enne” si legge in una story: “Questa è sessualizzazione e mercificazione del corpo di un’adolescente“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sardegna, Nilufar Addati: dal flirt con Petagna al coronavirus

Ilary Blasi e Francesco Totti contro Gente, interviene il Telefono Azzurro

ilary blasi francesco totti gente
La story pubblicata da Ilary Blasi (Instagram)

Una vicenda che sta destando sempre più clamore. Dopo la risposta da parte dei genitori Ilary Blasi e Francesco Totti alla direttrice di Gente, anche il Telefono Azzurro ha detto la sua su quanto accaduto. “Per ogni scelta editoriale, la Carta di Treviso deve rappresentare un punto cardine” si legge su Twitter: “Qui si tratta di tutela dei minori: il mondo dell’informazione ha l’obbligo di schierarsi in prima linea“.

Il documento a cui fa riferimento il Telefono Azzurro è un insieme di principi siglati nel 1990. Nello specifico, tutela i minori e ne regolarizza i rapporti con la stampa. Dal momento in cui è stato firmato il documento: “i minorenni non possono essere intervistati in tv o radio in situazioni che possano turbare l’equilibrio psicologico o ledere la dignità di questi ultimi“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Michelle Hunziker nei guai, zona vietata: “Non c’erano cartelli!”