Sindaco centrodestra contro il governo: “Su immigrazione fallimento totale”

0

Il sindaco del centrodestra Roberto di Stefano ha attaccato duramente il governo e la Ministra Lamorgese, accusati di aver fatto ricominciare il business dell’accoglienza. 

Getty Images

Il sindaco del centrodestra di Sesto San Giovanni Roberto di Stefano ha attaccato duramente il governo e la Ministra degli Interni sugli sbarchi sempre più frequenti che avvengono in Italia. Una situazione sempre più critica, con il sindaco di Lampedusa che nei giorni scorsi ha scritto una lettera aperta al premier Conte. Martello ha chiesto al premier di intervenire al più presto perché l’isola e i suoi abitanti hanno ormai raggiunto il limite massimo di sopportazione. Gli hotspot e i centri di accoglienza ospitano ormai centinaia di persone oltre ogni capienza massima consentita. Da questi presupposti parte l’attacco di Di Stefano alla maggioranza di governo. L’accusa è quella di aver smontato il decreto sicurezza e aver fatto ripartire quello che lui definisce “il business dell’accoglienza”. 

Leggi anche: Migranti, Lamorgese conferma: “Nessuno verrà regolarizzato, torneranno indietro” 

Il sindaco Di Stefano: “ La sinistra privilegia gli immigrati a scapito degli italiani”

Getty Images

Una situazione che per il primo cittadino di Sesto è destinata a degenerare. E gli effetti “rischiano di essere devastanti, soprattutto per i Comuni: significa che avremo clandestini a spasso per le città, col rischio che vengano attirati nella criminalità organizzata per guadagnarsi da vivere commettendo reati”. Di Stefano si è poi scagliato contro la Ministra degli Interni, scrivendo che “grazie al ministro Lamorgese, che vorrebbe regalare l’iscrizione all’anagrafe a tutti i richiedenti asilo, ce li ritroveremo nelle prime posizioni delle graduatorie dei servizi di welfare, sorpassando gli italiani in difficoltà e gli stranieri regolari sulle case popolari, sui sussidi, sui servizi sanitari, sugli asili nido. Questa è la giustizia secondo la sinistra: privilegiare chi non ha nessun diritto a stare nel nostro Paese a discapito degli italiani più bisognosi e degli stranieri regolari”.

Leggi anche: Lampedusa, 1.400 migranti sbarcati nella notte: il sindaco scrive a Conte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui